Harry Potter non canterà per la Regina. "Scartato perché anti-monarchico"

Pubblicato il 4 Giugno 2012 13:02 | Ultimo aggiornamento: 4 Giugno 2012 13:06

LONDRA – Daniel Radcliffe, l'attore famoso in tutto il mondo per i film di Harry Potter, avrebbe dovuto cantare al concerto in onore della Regina Elisabetta oggi a Buckingham Palace, ma e' stato scartato perché anti-monarchico. Lo ha detto Lord Andrew Lloyd Webber, il compositore che con il frontman dei Take That Gary Barlow ha organizzato l'evento.

"Lo avevo visto ai Tony per i quali disgraziatamente non era candidato. Sensazionale. Chi meglio di un giovane britannico famoso in tutto il mondo per cantare per la Regina?", ha detto il musicista: "Poi ci siamo accorti che c'era un problema: Daniel è anti-monarchico e ha rivelato in interviste le sue simpatie repubblicane. Ci siamo detti che era una strada forse da evitare". Canteranno invece al concerto di oggi su un palco costruito attorno alla statua della Regina Vittoria i maggiori nomi della musica mondiale, tra cui Stevie Wonder, Sir Paul McCartney, Sir Elton John, Jls (boy band lanciata da X Factor), Kylie Minogue, Annie Lennox, Will.I.am (frontman dei Black Eyed Peas), Tom Jones, Shirley Bassey: artisti celebri nei sei decenni di Regno della Regina.