I baby-boomer over 60: “Yes, we can…dettare la moda”. I blog del loro look

Pubblicato il 22 Marzo 2010 16:45 | Ultimo aggiornamento: 23 Marzo 2010 12:34

Vestono in modo ricercato, perfino eccentrico, conducono una vita “giovane”, sono ancora pieni di vitalità e sono stati sdoganati. Ma chi l’ha detto che le donne e gli uomini over 60 non abbiano più niente da dire al mondo? La società cambia, le mode anche. E se fino a una trentina di anni fa chi aveva superato gli “anta” era pronto per andarsene in soffitta, o all’ospizio, ora gli ex baby boomer non hanno alcuna voglia di farsi da parte. Anzi. Una volta sarebbero stati definiti dei “vecchietti eccentrici”, ora dettano le mode. E un blog , Advanced Style, ne ha fotografato stile, tendenze e vivacità.

Gli ex baby boomers sono quei “fortunati” che sono stati giovani negli anni del cambiamento, gli anni’60, e adulti nei mitici anni’70, e che ora seguono le mode come non hanno mai fatto in vita loro, vivono ancora intensamente la vita fino almeno ai 75 anni e per la prima volta non vengono giudicati come degli svitati.

Quelli che «Metterò le sneakers anche fino a novanta anni» hanno abbandonato eschimo e sciarponi e sono diventati trandy in età matura, “stilosi” a modo loro. Soprattutto sono stati sdoganati: non si fanno problemi se anche a 70 anni hanno voglia di mettere un abito attillato o eccentrico o di avere una vita sessuale ancora attiva.

Per avere l’immagine dei tempi che cambiano basta guardare le tantissime foto che sono contenute nel blog Advanced Style. Tutte foto scattate a persone comuni incontrate per strada dal blogger Ari Seth Cohen.

C’è la signora di oltre settanta anni che non rinuncia ad essere bella e sexy e mette in mostra le sue gambe fasciate da un paio di collant a rete. Ce ne è un’altra, un po’ più “attempata”, che si è fatta i capelli rosa, porta con disinvoltura occhiali leopardati, minigonna e collant rossi. Un’altra ancora che gioca a fare il sex symbol e si veste come le parigine degli anni’50, con grandi occhiali, fascia sui capelli e vestitini a fiori.

Non da meno gli uomini, trandy e modaioli tanto e più delle coetanee donne. C’è lo scrittore che a 88 anni non rinuncia a girare in scarpe da ginnastica e a portare vestiti coloratissimi, un altro passante, anche lui in là con gli anni, che ama indossare pantaloni dai colori accesi, scarpe rosse, cappelli bizzarri.

Grazie a queste foto si possono tracciare i confini di un fenomeno nato un po’ alla volta dall’interno della società e destinato a durare nel tempo. Un fenomeno che parla di un futuro pieno di nonni dai pantaloni rossi e dai cappelli eccentrici, di nonne ritratte in pose sexy, con guanti e boa viola. Che parla di gente che non si scandalizza quando li vede passare per strada.