In Italia calano gli aborti. Nel 2008 -4,1% rispetto al 2007. Si confermano in aumento le interruzioni di gravidanza praticate da donne dell’Est

Pubblicato il 29 Luglio 2009 16:23 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2009 16:23

abortoIn Italia cala il numero degli aborti.

Secondo la relazione annuale al Parlamento sulla legge 194 del ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche sociali, che registra i dati definitivi del 2007 e i dati provvisori del 2008, gli aborti segnano una diminuzione del 4,1% nel 2008, rispetto al 2007, e un decremento del 48,3% rispetto al 1982, anno del picco.

Nel 2008 sono stati infatti praticati 121.406 aborti. nel 2007 si sono registrati 126.562 casi. nel 1982, anno in cui si è registrato il più alto ricorso, 234.801 casi.

Si confermano invece in aumento nel corso degli anni gli aborti praticati da donne con cittadinanza estera, soprattutto provenienti dai paesi dell’Est.

Per quanto riguarda le minorenni, il tasso di abortività nel 2007 è risultato pari a 4,8 per mille, mentre era 4,9 per mille nel 2006, con valori più elevati nell’Italia centrale e settentrionale.