Influenza, con Flu Trends Google la prevede in anticipo

Pubblicato il 8 Giugno 2010 16:07 | Ultimo aggiornamento: 8 Giugno 2010 16:12

Il prossimo picco di influenza potrebbe essere gestito con largo anticipo grazie a Google Flu Trends, sito che permette di tracciare i focolai di eventuali epidemie due settimane prima rispetto ai dati dell’Agenzia per la salute americana. Lo ha detto Alma Whitten, che fa parte del Consiglio per la privacy di Google, martedì a Milano.

Gli ingegneri di Google si sono rivolti al Center for disease control (Cdc) americano e hanno chiesto di poter usare i dati riguardanti le epidemie.

Li hanno poi confrontati con quelli della navigazione degli utenti, scoprendo che c’era una correlazione statisticamente significativa: ovvero, potevano prevedere dove si sarebbe sviluppata un’epidemia di influenza. Lo strumento sarebbe talmente affidabile che “serve a informare lo stesso Cdc su quale area può essere più di altre interessata a una epidemia – spiega Whitten – con due settimane di anticipo rispetto ai loro dati”.

Secondo il colosso delle ricerche web il sistema è già collaudato, tanto che si sta già lavorando per estenderlo alle previsioni dei dati economici, o dei dati sulla disoccupazione.