Coronavirus, ma non solo. Gli “Oscar” che premiano le innovazioni in sanità si avvicinano alla terza edizione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Ottobre 2020 12:35 | Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre 2020 12:35

Lotta al Covid ma non solo. La sanità migliore, più innovativa, che meglio riesce a organizzarsi eliminando sprechi e inefficienze, per esempio nelle liste di attesa, e che contemporaneamente mette al centro il paziente e il percorso di cura, sarà la protagonista del Lean Healthcare e Lifescience Award 2020, un evento unico nel panorama italiano che premia i migliori processi di riorganizzazione nel settore, quelli che potremmo definire gli Oscar della sanità italiana.

Il termine per presentare le domande scadrà giovedì prossimo , 15 ottobre e sono già molti i progetti presentati. Lo scorso anno si sfidarono 63 progetti di 45 aziende sanitarie pubbliche e private provenienti da tutta Italia. In palio ci sono borse di studio e giornate di formazione.

Quest’anno c’è la possibilità di far concorrere i progetti in due diverse categorie: progetti già realizzati (Lean Projects) e idee progettuali appena avviate (Lean Ideas). All’interno delle due categorie sarà poi possibile presentare le proposte entro 9 ambiti tematici, tra i quali quelli dedicati ai percorsi Covid o di emergenza sanitaria, ma ci sono anche la logistica e l’organizzazione dei processi amministrativi, la gestione delle liste di attesa o delle malattie croniche, i percorsi di emergenza-urgenza, i rischi aziendali, l’attività domiciliare.
I finalisti saranno decretati il 28 ottobre (Lean Day) e presenteranno i loro progetti durante la giornata conclusiva del 19 novembre 2020. A scegliere i progetti vincitori saranno una giuria e un comitato scientifico composti da direttori generali di aziende sanitarie e ospedaliere pubbliche e private e amministratori delegati di aziende sanitarie o mediche.

Il premio, giunto alla terza edizione, è organizzato da Fiaso, Federsanità, Aiop, Università di Siena, Telos Management Consulting, con il patrocinio di Farmindustria, Confindustria Dispositivi Medici, SIMM, Ing.Ge.San, AOPI e il supporto incondizionato di Bayer, Boston Scientific e Takeda.

Tutte le informazioni sul sito www.leanaward.it