Istat: le donne italiane non hanno abbastanza tempo libero

Pubblicato il 7 Novembre 2009 12:50 | Ultimo aggiornamento: 7 Novembre 2009 12:50

donne-lavoro-1_300x200Tra lavoro, marito, figli e incombenze casalinghe il tempo libero delle donne è più risicato rispetto a quello di cui godono i partner. Si sa da tempo, ma adesso la conferma è arrivata dall’indagine multiscopo “Aspetti della vita quotidiana” condotta dall’Istat su un campione di 19.000 famiglie.

Al contrario di ciò che accade sul lavoro, le donne sono meno soddisfatte degli uomini per quanto riguarda il tempo libero (62,1% contro il 66% degli uomini), soprattutto se lavorano (56,1% contro 58,4%).

Il carico di lavoro familiare per le donne italiane, infatti, è particolarmente schiacciante e tale da comprimere la quantità di tempo libero. Il dato della soddisfazione per il tempo libero è sostanzialmente stabile rispetto al 2008.

A livello territoriale, il 38,0% dei residenti nel Mezzogiorno afferma di essere poco o per niente soddisfatto del proprio tempo libero, mentre nel Nord la quota scende al 30,8%. In particolare le quote di persone insoddisfatte sono più elevate in Puglia (40,1%), Sicilia (39,9%) e Campania (38,8%), mentre gli individui che si ritengono maggiormente soddisfatti del proprio tempo libero risiedono in Trentino-Alto Adige (73,4%), Valle d’Aosta (71,7%), Liguria e Toscana ( 68,9%).