Liti condominiali, protagonisti cani, gatti e… pappagalli

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Aprile 2015 16:40 | Ultimo aggiornamento: 12 Aprile 2015 16:40
Liti condominiali,

Liti condominiali

ROMA – Fonte di affetto e compagnia ma in 32mila casi anche di liti. Sono infatti in aumento i contenziosi con al centro gli animali in condominio e in 12 casi hanno riguardato gli insulti dei pappagalli ai vicini di casa.

Nel corso del 2014 le richieste arrivate al tribunale degli animali dell’Aidaa (Associazione italiana difesa animali ed ambiente) sono state oltre 32.000, rispetto alle 30.000 liti del 2013 (+7%). In particolare, le richieste di consulenza per le liti in condominio hanno riguardato prevalentemente problemi legati all’abbaio dei cani, all’uso degli spazi comuni sempre da parte dei cani e in forte aumento le richiesta di intervento per problemi legati all’uso degli ascensori.

Sul totale delle liti in condominio per gli animali, 21.000 riguardano i cani, 7.000 circa i gatti in condominio e le altre riguardano altri animali, 12 liti a causa di insulti di pappagalli ai vicini di casa, una a Reggio Emilia nei confronti dell’amministratore di un condominio che voleva far pagare le spese condominiali anche al cane di casa.

La classifica delle città più litigiose si apre con Milano e Palermo, seguite a ruota da Roma, Napoli, Parma, Torino e Bologna. Le città maggiormente litigiose sono state Milano, Roma, Ancona, Napoli, Bologna, Palermo, Bari e Livorno. Anche per il 2015, Aidaa rende noto che tutte le richieste di consulenze legali legate alle liti condominiali aventi protagonisti gli animali al tribunale degli animali di Aidaa sono assolutamente gratuite.