Ludopatia, come prevenire e curare la dipendenza dal gioco d’azzardo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Luglio 2019 14:19 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2019 10:38
Ludopatia

Ludopatia, come prevenire e curare la dipendenza dal gioco d’azzardo

ROMA – Negli ultimi anni si sente parlare spesso di ludopatia. Si tratta di una malattia che riguarda il gioco d’azzardo e che si sta diffondendo a macchia d’olio. Ciò è dovuto all’avvento di internet, in quanto la rete è piena di siti in cui è possibile giocare o scommettere, mentre in passato, per dedicarsi a questa attività, era necessario uscire di casa e spostarsi. Ma che cosa comporta questa patologia?

Sicuramente, la perdita incontrollata delle proprie risorse economiche o di quelle dei familiari, ma anche la mancanza di interesse per le attività quotidiane, come il lavoro o lo studio, e per i propri cari. Nei casi più gravi, questa malattia può portare anche al suicidio. La dipendenza dal gioco d’azzardo si manifesta con una serie di sintomi che è importante ricordare, come l’aumento dell’irritabilità ed il desiderio costante di puntare dei soldi.

Inoltre, questo disturbo porta anche alla perdita di concentrazione, al bisogno crescente di aumentare la soglia del brivido, alla necessità di dedicare sempre più tempo al gioco, alla capacità di sottrarre denaro ad amici e parenti per giocare ed all’aumento o alla perdita di peso improvvisa. Secondo recenti stime la sindrome del gioco d’azzardo colpisce soprattutto gli uomini attorno ai 30 anni, che hanno un buon reddito.

Strumenti per prevenire la dipendenza dal gioco d’azzardo

Uno dei giochi che crea maggiore dipendenza sono sicuramente le slot machine. Come mai? Per il semplice fatto, che non è necessario disporre di particolari competenze per giocare, in quanto tutto si basa sulla fortuna. Inoltre, le sessioni di gioco sono molto rapide, tant’è che è possibile giocare in qualunque momento, anche quando si è in pausa dal lavoro o ci si sposta con i mezzi pubblici.

Tuttavia, per evitare di diventare ludopatici, è fondamentale avvalersi solo dei casino online autorizzati dallo Stato, che sono obbligati, per legge, a dedicare almeno una pagina al cosiddetto gioco responsabile. Di fatto, viene ricordato all’utente che il gioco è certamente un divertimento, ma che può causare anche dipendenza patologica.

Ad esempio su www. slotgallinaonline.it, è possibile giocare informati ed in modo responsabile, anche perché vengono riportati i casino virtuali in cui è possibile giocare alle slot machine gratis, che consentono ai neofiti di non utilizzare immediatamente i soldi veri, ma di fare prima un po’ di esperienza. Inoltre, è importante sottolineare che i siti dotati di licenza AAMS offrono alcuni strumenti di autocontrollo, nonché di autotutela.

Di fatto, i players possono impostare un limite giornaliero, settimanale o mensile relativo al deposito, che per essere modificato è necessario attendere circa una settimana. Inoltre, i giocatori che si rendono conto di avere dei comportamenti sospetti possono autoescludersi dalle piattaforme di gioco per un periodo determinato o indeterminato.

Come curare la ludopatia

La ludopatia può essere curata, a patto che il soggetto che ne soffre sia disposto a riconoscere il problema e ad affrontarlo. Nella maggior parte dei casi, a rendersi conto che qualcosa non va, non sono tanto i giocatori d’azzardo patologici, quando gli amici ed i famigliari, che cercano di attivarsi al meglio.

Tuttavia, non è sempre facile capire cosa fare. Certamente, è importante non aggredire il soggetto, bensì dimostrargli fiducia e comprensione, così da permettergli di aprirsi. Attualmente, esistono centri specializzati in questo genere di problematiche ed anche centralini attivi 24 ore su 24, in cui i volontari sono disponibili ad ascoltare, ma anche a prestare aiuto.