Carlos Slim è sempre il più ricco del mondo. Ma aumentano i milionari cinesi

Pubblicato il 2 agosto 2012 13:11 | Ultimo aggiornamento: 2 agosto 2012 13:14
Carlos Slim

Carlos Slim Helu

ROMA – La crisi colpisce europei e americani, la Cina prolifica. Ma le cose non vanno proprio così ai livelli dei più ricchi. In testa alla classifica mondiale dei miliardari ci sono solo imprenditori del Vecchio o del Nuovo Continente.

Il primo è Carlos Slim Helu, l’imprenditore messicano di origini libanesi che ha un impero di telecomunicazioni da 69 miliardi di dollari. Segue Bill Gates, americano, fondatore e presidente di Microsoft, ma anche noto filantropo: ha donato in beneficenza il 45% della propria fortuna da 61 miliardi di dollari.

Nome storico delle classifiche Forbes è quello di Warren Buffett, al terzo posto della classifica dei più ricchi di oggi con il suo patrimonio da 44 miliardi di dollari, il “mago” della finanza è il quarantesimo uomo più ricco di tutti i tempi.

Quarto il francese Bernard Arnault, uomo d’affari e mecenate dell’arte. Con i suoi 41 miliardi di dollari è il più ricco d’Europa.

E a conferma che la crisi investe solo i cittadini “comuni”, al quinto posto c’è uno spagnolo, Amancio Ortega. Il proprietario delle catene di abbigliamento Zara, Berschka e Stradivarius ha una fortuna di 37,5 miliardi di dollari.

Il primo italiano in classifica è al posto numero 23: è Michele Ferrero, dell’omonima industria dei dolci: con la sua fortuna stimata in 19 miliardi. Tra gli italiani più ricchi al mondo ci sono Leonardo Del Vecchio, di Luxottica, con una fortuna da 11,5 miliardi. Dalla moda arrivano Giorgio Armani e Miuccia Prada, con patrimoni da 7,2 e 6,8 miliardi di dollari.

Infine Paolo e Mario Rocca, imprenditori nella produzione di tubi, con i loro 6 milioni di dollari di capitale, e Silvio Berlusconi, con 5,9 miliardi di dollari.

Per trovare un cinese in classifica bisogna arrivare alla posizione numero 86: qui troviamo Robin Li, creatore del motore di ricerca Biadu e uomo più ricco della Cina con 10,2 miliardi di dollari.

Ma se i miliardari non sono moltissimi, nella Repubblica Popolare sono tanti i milionari: un milione e ventimila. Ma solo il 28% di loro ha fiducia nell’economia nazionale: il 44% spera di espatriare quanto prima.