Natale, la sessuologa Graziottin: “Meglio un viaggio che biancheria sexy”

Pubblicato il 24 Dicembre 2009 9:15 | Ultimo aggiornamento: 25 Dicembre 2009 22:23

Biancheria sexy? La sessuologa dice no

Regalarsi uno spazio tutto per sè, una piccola pausa unica, in un posto romantico in cui non si è mai stati. È questo il dono natalizio perfetto per riaccendere la passione nella coppia o ridare smalto a un rapporto in crisi. Questo il consiglio della sessuologa Alessandra Graziottin che invita, invece, a evitare regali troppo ammiccanti, come biancheria intima sexy: anche quando fatti con ironia, avverte l’esperta, possono far affiorare senso di inadeguatezza o sottolineare la perdita di un’intimità.

Per la sessuologa, scartare sotto l’albero un pacco «con un biglietto per un week end in un posto poetico» è il regalo più bello e “utile” per una coppia in crisi che ha, però, ancora voglia di provare a stare insieme. Il tutto anche senza spendere cifre esagerate. «Magari si può limitare tutto a due giorni, purchè ogni cosa sia scelta con cura», suggerisce la direttrice del Centro di ginecologia e sessuologia medica dell’ospedale San Raffaele Resnati di Milano.

E soprattutto è importante orientarsi su una località «in cui non si è mai stati e dove non ci siano stati precedenti con altri partner. Deve trattarsi di un momento unico per la coppia». Un consiglio che vale soprattutto  per le coppie con  bambini: «Basta organizzarsi per regalarsi un’oasi tutta per sè», dice la Graziottin intervistata dall’agenzia Adn Kronos.

No, invece, ai regali troppo osè. «In questi casi bisogna dare spazio al lato romantico», sottolinea la specialista. Alludere troppo direttamente al sesso può avere controindicazioni, anche se si vuole solo essere ironici, facendo emergere magari il senso di inadeguatezza o le incomprensioni sopite.