Usa. Obama nomina gay dichiarato primo giudice federale

Pubblicato il 28 Gennaio 2011 12:23 | Ultimo aggiornamento: 28 Gennaio 2011 12:23

Paul Oetken

Il presidente Barack Obama ha nominato il primo giudice gay dichiarato per svolgere le sue funzioni nel circuito giudiziaro federale di Manhattan.

Si tratta di J. Paul Oetken, 45 anni, che potrebbe così diventare – se la sua nomina verrà confermata dal Senato di Washington – il primo giudice federale gay negli Stati uniti, a quanto informa il New York Times.

Ex-avvocato nell’amministrazione del presidente Bill Clinton, Oetken è attualmente vice-presidente e consulente legale generale di Cablevision, una delle più importanti emittenti via cavo deli Stati Uniti.

Assieme a Oetken è in attesa del via libera del Senato per il circuito federale un altro avvocato gay, Edward Dumont, che è stato nominato alla Corte di Appello  di Washington D.C.

Oetken era stato originariamente raccomandato alla Casa Bianca dal senatore Charles Schumer, che gli ha attribuito ”impeccabili credenziali legali”, e ”una ineccepibile carriera nella pratica privata e nel settore pubblico”.

Il senatore ha aggiunto che Oetken possiede le tre qualità che lui considera indispensabili per un giudice federale: eccellenza legale, punti di vista moderati e flessibilità.

”Stavo cercando candidati con queste qualità – ha detto il senatore – e sono rimasto allibito quando ho appreso che non ci sono gay dichiarati nell’intera magistratura federale del Paese. Oetken è la persona adatta”.

Laureato all’Università dello Iowa e alla facoltà di legge di Yale, Oetken è stato ricercatore per il giudice della Corte Suprema Harry Blackmun ed ha lavorato al ministero della giustizia e nell’ufficio legale della Casa Bianca.