Offerte di lavoro arredamento: Mondo Camerette assume

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Agosto 2020 8:00 | Ultimo aggiornamento: 28 Agosto 2020 12:08
Offerte di lavoro arredamento

Consulenti di vendita, operai specializzati, store manager, receptionist ecco le offerte di lavoro arredamento e dove mandare il Curriculum

Nonostante la crisi occupazionale, c’è chi assume personale e propone offerte di lavoro arredamento. Si tratta di Mondo Camerette, noto brand di camere per ragazzi, un’azienda italiana completamente concentrata sui bisogni dei più piccoli e sul realizzare sogni in miniatura per tutti loro. Mondo Camerette propone diverse offerte di lavoro nel settore arredamento. Consulenti di vendita, operai specializzati, store manager, receptionist sono le figure che Mondo Camerette sta attualmente ricercando per i suoi 15 nuovi showroom dislocati su tutto il territorio nazionale.

Dove e come mandare il proprio Curriculum

Mandare la propria candidatura è semplicissimo, basta andare sul loro sito alla sezione Lavora con Noi e compilare l’apposito modulo. L’obiettivo? Formare una squadra che valorizza e mette al centro del progetto il talento, la passione e la competenza delle persone.

Una notizia positiva se consideriamo gli ultimi dati ISTAT, secondo cui da febbraio 2020 sono circa 600mila i posti di lavoro persi. A pagare le conseguenze della crisi sono soprattutto i giovani. Nella fascia 25-34 si registra, infatti, un calo dell’occupazione di 61mila unità. In cinque mesi 700mila inattivi in più. 

Un problema – quello occupazionale – che non si è limitato al solo periodo del lockdown. Anche a giugno – seppur a ritmo meno sostenuto – si è registrato un calo dell’occupazione e la crescita del numero di disoccupati. Secondo i dati ISTAT, nonostante i divieti di licenziamento previsti per legge, a giugno, rispetto a maggio, i dati ISTAT hanno registrato una riduzione degli occupati dello 0.2%.

Questo per quanto riguarda l’Italia. Più in generale in tutti i Paesi OCSE la situazione occupazionale appare complessa in quanto è previsto un tasso di disoccupazione senza precedenti che dovrebbe cominciare ad arrestarsi durante il 2021.

La pandemia, oltre ad aver causato al nostro Paese ferite profonde, ci ha lasciato una grave crisi occupazionale con cui dover fare i conti. Oggi assumere personale in tempi di crisi significa contribuire all’economia nazionale e concorrere al risollevamento del Paese.