Antonio Razzi: “Vorrei portare Nainggolan in Corea del Nord”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 gennaio 2018 14:27 | Ultimo aggiornamento: 4 gennaio 2018 14:52
nainggolan

Radja Nainggolan

ROMA – Intervistato da Radio Cusano, il senatore di Forza Italia Antonio Razzi ha parlato di un suo possibile nuovo viaggio in Corea del Nord e della volontà di voler portare con sé anche Radja Nainggolan, in questi giorni molto discusso per il suo video di Capodanno.

“Mi è arrivato l’altro giorno insieme alle quattordici pagine del discorso del maresciallo Kim Jong-un l’invito del primo segretario dell’ambasciata a tornare in Corea del Nord per il mese di Aprile in occasione dei festeggiamenti per i 106 anni dalla nascita di Kim Il-sung e a settembre per i 70 anni del partito dei lavoratori. Quindi sicuramente tra Aprile e Settembre tornerò in Corea del Nord.”

Su Kim Jong-un che si è detto pronto ad inviare una delegazione della Corea del Nord alle Olimpiadi: “Sono dieci anni che lavoro per la riappacificazione perché è un popolo stupendo ed è brutto che siano così divisi, mi sembra bello che il 2018 cominci con questo segnale di distensione”.

Un ascoltatore chiede a Razzi di invitare in Corea anche Nainggolan, calciatore della Roma al centro di polemiche in questi giorni per il suo video di Capodanno: “Penso che tutti i calciatori, specialmente quelli delle grandi squadre della serie A dovrebbero essere da esempio per i giovani. Io stesso avevo fatto un video alla fine dell’anno in cui consigliavo ai ragazzi di non alzare troppo il gomito a Capodanno e poi di tornare a casa con prudenza senza schiacciare troppo l’acceleratore. L’esempio deve venire anche da questi calciatori che sono famosi e prendono bei soldini.  Sicuramente potrei invitare Nainggolan perché sappiamo che Kim Jong-un è un grande sostenitore del calcio specialmente di quello italiano e visto che c’è questa apertura con le Olimpiadi  cerchiamo di dare una mano e dialoghiamo grazie allo sport e alla musica, andiamo lì. Io spero a questo proposito che anche i tre fenomeni della musica italiana de Il Volo che hanno ricevuto l’invito per partecipare alla settimana musicale nel mese di Aprile lo accettino  per  contribuire anche loro alla pace non solo nel mondo asiatico ma di tutto il mondo”.