Ricercatori: al top in Danimarca, in Italia stipendi da fame

Pubblicato il 28 Giugno 2010 13:36 | Ultimo aggiornamento: 28 Giugno 2010 14:04

Gli scienziati italiani sono quasi i piu’ infelici al mondo per le condizioni di lavoro e certamente i piu’ insoddisfatti di tutto il globo per quanto riguarda il salario. E’ quanto emerge da una poderosa ricerca pubblicata su Nature che ha raccolto ed elaborato i dati relativi alla soddisfazione professione provenienti da 16 Paesi.

Per misurare la ‘felicita” degli scienziati, Gene Russo, coordinatore del sondaggio, ha incrociato i dati di otto parametri: stipendi, diritto alle ferie, assistenza medica, congedo di maternita’ (o paternita’), piani pensionistici, totale di ore lavorative a settimana, grado di indipendenza e assistenza da parte di superiori e colleghi.

E’ emerso che i piu’ appagati sotto ogni punto di vista sono gli scienziati che operano in Danimarca, mentre l’Italia, nella classifica generale si colloca al quartultimo posto, prima solo di India, Cina e Giappone.