La sessuologa: ”Alle ragazze piace essere riprese e fotografate durante…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 febbraio 2018 15:04 | Ultimo aggiornamento: 2 febbraio 2018 15:04
(foto d'archivio)

(foto d’archivio)

ROMA – La sessuologa Rosamaria Spinga, intervistata da Radio Cusano, dice la sua sul fenomeno dei video hot scambiati in chat erotiche e sul “revenge porn”:

“Il Revenge porn – spiega Rosamaria Spina – consiste nello scambio di materiale con contenuto sessualmente esplicito- ha spiegato la dottoressa Spina- che teoricamente dovrebbe rimanere privato ma nel revenge porn si trasforma in materiale di scambio usato in caso di torto: Mi hai lasciato? Non vuoi più stare con me? Allora io diffondo i filmati fatti insieme. C’è l’intento di umiliare ed infamare la vittima che viene esposta a schernimento dal pubblico che riceve questo materiale.”

E ancora: “I video e le foto sono fatti anche per esibizionismo, già nei giovani ci sono queste tendenze. Il fatto che le ragazze possano sentirsi attraenti e desiderate, di essere guardate, a 15 anni serve molto per aumentare l’autostima: sono apprezzata, piaccio. Da adulti cambiano le dinamiche e diventa più sottile il gioco erotico. Il punto di partenza in generale dello scattare foto e fare video è il piacere, anche fra gli adulti. La donna, la ragazza ripresa, può provare piacere nell’essere fotografata. E’ più facile che la donna sia esibizionista. La donna è predisposta nell’essere guardata, prova piacere nell’essere guardata”