Società

Usa. Obama esprime ”rammarico” a funzionaria nera ingiustamente licenziata

Shirley Sherrod

Il presidente Barack Obama ha esortato i suoi consiglieri e membri del gabinetto ad una maggiore pazienza ed a decisioni più meditate dopo una settimana di fuoco  cominciata con il licenziamento della funzionaria del ministero dell’Agricoltura Shirley Sherrod, che è nera.

Tutto è cominciato quanto un blogger conservatore, Andrew Breibart, ha postato sul suo blog estratti di un discorso della Sherrod di 24 anni fa in cui tra l’altro diceva che la sorte degli agricoltori poveri bianchi non le interessava. Diffusasi la cosa, il ministro dell’Agricoltura Tom Vilsak ha licenziato la Sherrod su due piedi.

Apriti cielo. La Sherrod si è più volta difesa affermano che alcune frasi del suo discorso erano  state prese fuori contesto, e che esso in realtà era incentrato sulla necessità della riconciliazione tra bianchi e neri.

E’ poi venuto fuori che il blogger, Andrew Breitbart, ha postato le frasi incriminate della Sherrod per colpire la National Association for the Advancement of Colored People (NAACP) – organizzazione nazionale per la tutela dei neri – che ha accusato certi bianchi di razzismo.

Quando la cosa si è chiarita ed è risultato che la Sherrod, 46 anni, non aveva espresso frasi razziste, prima ha ricevuto le scuse del ministro dell’Agricoltura e poi le ha telefonato Obama esprimendole il suo ”rammarico”. Vilsak ha offerto di riassumere la Sherrod, e questa ha risposto che ci penserà. Obama ha anche dato una strigliata a Vilsak, dicendogli che ha sbagliato nel licenziare la Sherrod immediatamente senza attendere di conoscere tutti i fatti.

To Top