Simone, il gigolò che fa anche le coccole. Ecco quanto guadagna

di Redazione Blitz
Pubblicato il 10 luglio 2018 6:52 | Ultimo aggiornamento: 9 luglio 2018 23:16
simone gigolò

Simone, il gigolò che fa anche le coccole. Ecco quanto guadagna

ROMA – Simone, 32 anni, guadagna tanto ed è uno dei gigolò più richiesti a Roma. Ma ciò che offre alle sue clienti non sono solo rapporti sessuali, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] ma anche ciò che un uomo dovrebbe sempre garantire alla sua donna. Una spalla su cui piangere, qualcuno che ascolta, sostegno, e tante coccole.

Simone è stato intervistato da Radio Cusano Campus, la radio dell’Università Niccolò Cusano: tutto cominciò quando una donna, con cui avrebbe dovuto sposarsi, lo lasciò all’improvviso.

“Ci sono stato malissimo – ha raccontato – una sera, per caso, dovevo riaccompagnare a casa una mia amica e lei mi chiese di fermarmi a dormire da lei, perché aveva paura di rimanere sola. Io dissi di no, lei mi fece una battuta: disse che se non volevo farlo mi avrebbe pagato. Mi si è aperto un mondo: ho avuto un’idea, di vendere non solo sesso ma anche protezione, coccole, comprensione”.

Oltre che il fidanzato premuroso, Simone per le sue clienti spesso è qualcos’altro: il finto amante, un gioco che piace a parecchie donne. “Mi chiamano per farsi accompagnare nei locali dove sanno di incontrare ex mariti o ex fidanzati – continua – io mi fingo loro amante, le corteggio, le faccio sentire importanti. E loro cercano di far ingelosire il loro vecchio uomo”. Il tutto per la modica cifra di 400 euro, rapporti esclusi. “Il prezzo è onesto perché devo fare l’attore, non è facile. Ci sono donne che pagherebbero molto di più”.

“Io vorrei che ogni donna scopra quanto può essere seducente, sexy, importante – continua Simone – Non esistono donne brutte, ma solo donne trascurate o con poca autostima”. Non solo solo le donne a chiamarlo però: “«Mi chiamano molti mariti che vorrebbero giocare a tre con me e la propria moglie, ma io non accetto mai”. Poi le stranezze: “Una volta una donna ha preteso di farlo su una giostra, dovevo praticarle un rapporto orale. Mi diede mille euro”.