Soldati sfida Vittorini ed elegge i \"veri\" americani

Pubblicato il 20 marzo 2006 6:00 | Ultimo aggiornamento: 16 ottobre 2014 18:56

da: Corriere Della Sera

Uno spirito «non fazioso ma vivamente e audacemente liberale, anzi meglio liberal-socialista». È lo spirito che anima Achille Rosa e Ferdinando Ballo quando nel 1942, tra bombe e sfollamenti, cominciano a progettare, a Milano, una nuova casa editrice.

Imprenditore il primo, proprietario della «Filati Serici e Affini»; suo collaboratore amministrativo il secondo, noto anche negli ambienti culturali come pianista, direttore d’ orchestra, saggista, fautore delle avanguardie e critico musicale. 

Leggi l’articolo originale

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other