SuperEnalotto, Jackpot da 104 milioni. E’ il sesto montepremi più alto nella storia del gioco

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 febbraio 2019 13:10 | Ultimo aggiornamento: 12 febbraio 2019 13:11
SuperEnalotto, Jackpot da 104 milioni. E' il sesto montepremi più alto nella storia del gioco

SuperEnalotto, Jackpot da 104 milioni. E’ il sesto montepremi più alto nella storia del gioco

MILANO – A distanza di pochi mesi dall’ultimo 6 e dopo oltre venti anni di grandi Jackpot e miliardi di euro in vincite distribuiti in tutto il Paese, SuperEnalotto, rinnovato tre anni fa nella formula, ha raggiunto, per l’estrazione di martedì 12 febbraio, il sesto montepremi più alto nella storia del gioco. L’estrazione metterà in palio 104,3 milioni di euro, ad oggi il 2° Jackpot più alto d’Europa e il 4° Jackpot più alto al mondo.

Ma cosa farebbero gli italiani se vincessero 100 milioni di euro? I dati che emergono da un video sondaggio recentemente condotto rivelano una voglia di fare viaggi e godersi la vita ma soprattutto di pensare alle persone a cui si vuole bene. Quasi tutti gli intervistati dichiarano di voler fare beneficienza, soprattutto verso associazioni che sono vicine alle loro esperienze di vita. 

Dal sondaggio emerge che smettere di lavorare e vivere di rendita, di finirla per sempre con code in macchina, orari, ordini, stress è prerogativa degli uomini. Comune ad entrambi i sessi, invece, indipendentemente dall’età, il sogno di acquistare una casa, di fare viaggi e pensare a soddisfare le esigenze del futuro dei figli e delle persone più care.

Mentre gli uomini vorrebbero smettere di lavorare, sono le donne quelle a pensare di voler intraprendere un nuovo business. Molto interessanti anche le risposte alla domanda “A chi lo diresti per primo?”: mariti e mogli, in egual misura, condividono per primi la gioia della vincita con il partner ma, mentre i primi pensano di dirlo anche ai figli, le mogli si sentono rassicurate a comunicarlo ai genitori. E poi ci sono uomini che lo direbbero al suocero. 

 

E il sogno di comprarsi La Ferrari o di volare sul proprio aereo privato? Resta nel cassetto. Gli italiani, infatti, sembrano confermare che il benessere stia più negli affetti che non nel desiderio di acquistare case da nababbi, isole nei caraibi o yacht da sogno.

Sarà forse perché chi gioca poco più del valore di un caffè, spera di migliorare la sua vita e non di stravolgerla e che la ricchezza sia riconducibile alla possibilità di acquistare una casa, non necessariamente un castello!

Insomma, sembra che nessuno voglia essere nei panni del finanziere Ken Griffin che, pochi giorni fa, ha acquistato a New York City, nel cuore di Manhattan,la casa più cara della storia americana per un valore di oltre 210 milioni di euro.

La soglia dei 100 milioni è stata superata solo da cinque Jackpot: 130,2 milioni euro il 17/04/2018, 139 milioni euro il 09/02/2010, 147,8 milioni euro il 22/08/2009, 163,5 milioni euro il 27/10/2016, 177,7 milioni euro il 30/10/2010.

Quanto hanno vinto i più fortunati? La cifra più alta in assoluto, pari a € 177.729.043,16, è stata conseguita il 30 ottobre 2010, grazie ad un sistema della Bacheca suddiviso in 70 quote. La cifra più alta mai assegnata a un’unica persona, pari a € 163.538.706, è stata vinta a Vibo Valentia il 27 ottobre 2016. L’ultimo Jackpot, in ordine di tempo, è stato vinto il 23 giugno 2018 quando, grazie a un sistema della Bacheca Sisal, sono stati 45 i vincitori a dividersi il Jackpot da ben 51,3 milioni di euro. Una vincita democratica che ha baciato 11 regioni italiane.