Taffo, titolare delle onoranze funebri: “Esiste la crisi anche nel nostro mondo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Dicembre 2018 15:03 | Ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2018 15:03
Taffo, titolare delle onoranze funebri: "Esiste la crisi anche nel nostro mondo"

Taffo, titolare delle onoranze funebri: “Esiste la crisi anche nel nostro mondo”

ROMA – “La crisi? Esiste anche nel nostro mondo” ammette, intervistato da “Radio Cusano”, Alessandro Taffo, titolare della Taffo Onoranze Funebri di Roma.

Sabato 15 dicembre alle ore 18, nel cuore di Roma, verrà acceso l’albero di Natale “Seppellacchio” voluto da Taffo il quale ha anche parlato del delicato mestiere di titolare di un’agenzia di pompe funebri.

Seppellacchio. “L’idea nasce ovviamente sulla scia di Spelacchio e poi da Spezzacchio. Abbiamo voluto fare un albero nel rispetto della natura, in ricordo degli alberi “vittime” del Natale. Domani alle 18 accenderemo Seppellacchio in Piazza Sant’Emerenziana a Roma. Questo evento è stato fatto insieme al WWF ed infatti è possibile fare delle donazioni a questa associazione. Per i primi 100 donatori è previsto un “kit anti Taffo”, ovvero daremo in regalo un kit di pronto soccorso. In caso non ci si faccia così male e non si è quindi costretti a chiamare Taffo lo si può utilizzare. Se poi la cosa è più grave sul retro del kit ci sono i nostri numeri”.

La vita e la morte. “Vivo in questo settore da piccolino. Seguivo mio papà sin da quando avevo 14 anni. Lui non ha mai pensato che potessi rimanere traumatizzato. Questo lavoro mia ha portato a vedere la vita con occhi diversi. Sono una persona che difficilmente fa programmi. Se devo approfittare o godere positivamente del momento lo faccio. Ho una famiglia con due bimbi, mi prendo quella che la vita mi concede consapevole di non poter sapere cosa ci riserva il domani

Come combatte l’ansia? “Bisogna calibrare la dose di ansia che un po’ nella vita ci vuole. Serve averne per capire fin dove puoi spingerti e fin dove puoi arrivare. Serve anche per l’autostima. Vivere una vita senza timori è una cosa che non mi appartiene. L’ansia ci aiuta a capire quali sono gli aspetti positivi della vita e valutarli con la giusta razionalità”.  

È vero che nel vostro mondo non esiste crisi? “E’ una leggenda. A Roma, ad esempio, ci sono circa 600 imprese di onoranze funebri per circa 80 decessi al giorno. C’è tantissima concorrenza. Le aziende che si spartiscono un mercato come questo sono tante rispetto all’offerta. Il marketing contribuisce a far crescere l’azienda, anche in questo settore. Noi lo facciamo in maniera “borderline” ma abbinando un servizio di qualità oggi posso dire che siamo l’attività di onoranze funebri più conosciuta di Roma”.