Ufo a Crema, palla luminosa sopra la chiesa di San Bartolomeo dei Morti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 gennaio 2019 15:57 | Ultimo aggiornamento: 29 gennaio 2019 16:19
ufo_crema_lombardia

Ufo a Crema (Foto d’archivio)

CREMA – Un oggetto volante non identificato è stato avvistato sopra la chiesa di San Bartolomeo dei Morti a Crema.  Secondo quanto riportato da Brescia Today, la “palla luminosa” è apparsa la scorsa domenica mattina quando la chiesa era gremita di fedeli. “Una luce bianca e intesa è comparsa nel grigiore del cielo, attirando l’attenzione di tutti. Una ‘palla’ bianca rimasta visibile pochi secondi, per poi allontanarsi e sparire. Un fenomeno di sicuro non abituale e decisamente curioso” si legge sul sito.

Nelle scorse settimane c’è stato un altro avvistamento. “Un noto professionista, che stava accompagnando la figlia alle scuole medie di Soncino – comune del cremonese al confine con Orzinuovi – aveva notato un ‘globo’ altrettanto luminoso nei cieli spora l’istituto”. Poi Brescia Today ricorda un’altra segnalazione, prima di Natale. Si parla di “rombi luminosi” che sono volati rapidissimi sopra allo “Stradone”, in Via XXV Aprile. Nel 2010 era stata invece una studentessa a segnalare un caso di presunto Ufo.

Il 18 gennaio scorso è stato avvistato un presunto oggetto volante anche alle porte di Roma. Ne ha parlato il sito A.R.I.A (associazione ricerca italiana aliena). Questa le parole del testimone:

“Mi trovavo su via della Marcigliana a Roma il giorno 18 Gennaio alle ore 5.30 della mattina, ero con un mio amico a un certo punto vediamo questa luce ferma in cielo, da sotto si vedevano tre fasci di luce blu e uno rosso piccoli...Ci siamo fermati abbiamo fatto 2 video…Nel momento avevo l’aria condizionata della macchina accesa che improvvisamente si è spenta, dopo aver filmato il mio telefono con il 15 % di batteria si è spento, il mio amico mi chiama e gli dà la segreteria Vodafone avendo io Tim…Proviamo ad avvicinarci con la macchina e questo rimaneva fermo…L’oggetto si è moltiplicato a un certo punto poi si sono fatte le 6.30 di mattina siamo andati via”.