Gli Unni conquistarono l’Europa usando come “arma” le donne

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 marzo 2018 7:15 | Ultimo aggiornamento: 15 marzo 2018 2:23
Gli Unni conquistarono la Baviera e l'Europa grazie alle loro....donne

Gli Unni conquistarono la Baviera e l’Europa grazie alle loro….donne. Nella foto la cartina che mostra gli spostamenti delgi Unni pubblicata dal Daily Mail

ROMA – Gli Unni spedirono le loro donne in Europa affinché sposassero i bavaresi, con l’obbiettivo di formare alleanze politiche.

E’ quanto emerge da un nuovo studio su alcuni teschi che risalgono a 1600 anni fa, appartenenti alle spose degli Unni, e scoperti in sei cimiteri bavaresi.  I ricercatori ritengono che nel V° e VI secolo, le spose degli Unni siano arrivate nei tranquilli villaggi della Baviera per invogliare gli agricoltori locali e contrarre dei matrimoni strategici.
Erano molto diverse dai bavaresi con i capelli chiari e la carnagione chiara: avevano occhi marroni, capelli scuri e crani allungati, scrive il Daily Mail.
Secondo la tradizione degli Unni, fin dall’infanzia si applicavano aste di legno fissate con bendaggi in modo da far assumere al cranio la forma “allungata”, una deformità considerata simbolo non solo di bellezza ma di uno status sociale elevato, riservato alla classe elitaria. La scoperta comporta che forse si dovrà ripensare su come i gruppi si siano mescolati nell’Europa medievale, hanno affermato i ricercatori.
Il team internazionale di ricercatori ha analizzato il DNA di quasi 40 resti umani rinvenuti nei siti di sepoltura medievali in Baviera. In passato si pensava che lunghi viaggi nell’Europa medievale fossero riservati a uomini che si lanciavano nelle battaglie o si imbarcavano in missioni esplorative.
Le spose degli Unni viaggiarono verso quelle terre che ora sono la Romania, la Bulgaria e la Grecia settentrionale, in un momento in cui il continente era stato rimodellato dal crollo dell’impero romano.
Le tribù “barbare”, compresi gli Unni, si trasferirono rapidamente nel vuoto di potere in Europa, creato dal declino dell’Impero Romano durante il IV° secolo.
Sembra che gli Unni abbiano appreso questa tecnica di modellazione del cranio nelle terre d’Oriente e l’abbiano diffusa tra le popolazioni dell’Europa centrale con cui entrarono a contatto nel periodo del loro dominio nel V° secolo; dal DNA delle donne trovate in Baviera è emersa un po’ di origine asiatica.  Non è chiaro il motivo per cui le donne, apparentemente sole, abbiano  viaggiato così a lungo ma gli autori dello studio ipotizzano che possano aver rappresentato alleanze strategiche tra popolazioni lontane in tutta l’Europa.
“Devono essere arrivate appositamente. Non è un caso, ce ne sono parecchie”, ha detto Burger, genetista all’Università di Mainz, Germania, coautore dello studio. Nonostante le origini straniere, le donne si sono integrate nella società bavarese, vestivano come i locali e venivano seppellite con gli stessi manufatti.
Burger ha precisato che per capire se le donne contraevano matrimonio con i bavaresi, sono necessarie ulteriori ricerche.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other