L’uomo stressato preferisce la donna tutta curve

Pubblicato il 9 agosto 2012 15:36 | Ultimo aggiornamento: 9 agosto 2012 15:36

Un quadro del pittore colombiano Botero

ROMA – Le donne con le curve? Sono più sexy, fanno figli più svegli, ridono di più, sono più intelligenti e (udite udite) sono più desiderate dagli uomini ansiosi che per fronteggiare lo stress trovano più rassicuranti fianchi abbondanti e scollature generose. Lo dice la scienza, da decenni in realtà, ma oggi ce lo conferma uno studio inglese dell’Università di Westminster. Più gli uomini sono stressati, più si sentono attratti da donne in carne. La ricerca ha messo a confronto due gruppi di maschi, uno con alti livelli di stress, l’altro no, davanti a immagini di donne molto magre o di donne più in carne. Quelli più ansiosi hanno preferito le signorine grandi forme.

Perché un corpo morbido è più rassicurante e accogliente rispetto a uno spigoloso. E poi sugli uomini avrà influito anche tutta la retorica riferita alle donne formose: più gioiose, si godono la vita anche (perché no) da un punto di vista erotico. A completare l’ode delle forme ci si mette anche un altro studio dell’Università di Pittsburgh e California che ha confrontato 16mila donne: ebbene quelle “a clessidra”, quindi con fianchi ampi e vita stretta, risultano più “intelligenti”.

Riassumendo: le donne in carne sono più fertili, più intelligenti, più gioiose e hanno più uomini. Domanda: perché allora la maggior parte (non tutte, si intende) delle taglie 46 vorrebbe essere una 42? Perché questi signori ricercatori non hanno ancora capito che le donne non vogliono essere magre per la gioia dei loro uomini. Ma perché l’eterna competizione tra femmine si gioca sul modello di una donna asciutta, scolpita, flessuosa. Forse meno felice. Ma inequivocabilmente magra.