Usa, Florida. Imprenditrice si licenzia per salvare i suoi impiegati

Pubblicato il 1 Dicembre 2010 13:33 | Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2010 13:33

Lola Gonzalez

Quando Lola Gonzalez, proprietaria a Ocala, Florida, dell’Accurate Background Check, un’azienda per lo screening di potenziali imprenditori nell’imminenza di un affare, si è resa contro che la crisi economica stava divorando anche il suo business e che per restare a galla avrebbe dovuto cominciare a licenziare, non se l’è sentita.

Così ha licenziato se stessa rinunciando al suo lauto stipendio.

La notizia è stata ripresa dalla stazione televisiva locale Florida News 13 e riportata dalle maggiori emittenti, che l’hanno fatta diventare un caso nazionale.

Ha detto la Gonzalez: ”I miei impiegati sono fidatissimi ed hanno lavorato con me per anni. Sono sempre stati leali e scrupolosi. Licenziarli in questi tempi di crisi quando trovare un altro impiego è molto difficile sarebbe stato ingiusto. Così togliermi di mezzo penso che sia stata la cosa giusta da fare”.

A mandare avanti l’azienda ci penseranno gli impiegati, mentre la Gonzalez ha trovato un lavoro come assistente sociale, con uno stipendio neanche paragonabile a quello che percepiva nella sua azienda.

Secondo la CBS News, la Gonzalez ha definito il suo nuovo lavoro ”una benedizione” e svolge con passione il suo ruolo, che consiste nel rendere più agevole e produttivo il lavoro di gruppi ed organizzazioni.

La Gonzales conta di continuare nel suo nuovo ruolo per due anni, quando il centro comunitario dove è impiegata sarà in grado di reggersi sulle proprie gambe. ”Quando sperabilmente l’economia si riprenderà e non ci sarà più bisogno di licenziamenti”, ha detto, ”tornerò al mio vecchio lavoro”