Usa: Ingrid, la pitbull cardiopatica che sopravvive grazie ad una colletta di Viagra

Pubblicato il 18 maggio 2010 13:46 | Ultimo aggiornamento: 21 maggio 2010 17:00

Ingrid

In genere sono gli uomini a prenderlo, alcuni nel tentativo di partecipare alle Olimpiadi del sesso, ma non è questo il caso di Ingrid, una pitbull di sei anni che ha una disfunzione cardiaca ed ha bisogno di due pillole di Viagra al giorno se si vuole che sopravviva.

Ingrid è stata abbandonata da qualche sciagurato sull’autostrada che attraversa il Washington Bridge in direzione del New Jersey ed è stato un miracolo che non sia stata travolta dall’intenso traffico. La sua fortuna è stata una macchina della polizia di passaggio, che l’ha raccolta e l’ha portata al Little Shelter Animal Rescue and Adoption Center di Huntington, Long Island.

Lì è stata visitata da un veterinario che ha emesso la sentenza: Ingrid è malata di cuore e rischia di morire se non prende due delle pillole blu al giorno.
Ora, si fosse trattato di una medicina diciamo ”normale” non ci sarebbero stati problemi, avrebbe provveduto il Centro. Ma il Viagra costa, e costa caro: 10 dollari a pillola (circa 8 euro), quindi per salvare Ingrid occorrono 20 dollari al giorno, che le finanze del Centro non si possono permettere.

Così il personale ha avuto un’idea geniale: fare una colletta, tra tutti gli uomini che usano il Viagra, non di soldi, ma di pillole blue. Che il veterinario abbia prescritto il Viagra a Ingrid per il cuore non sorprende, quando si pensa che in origine il farmaco era per i cardiopatici e solo dopo si scoprì che aiutava gli uomini con disfunzioni erettili.

La colletta organizzata dal Centro sta avendo un buon successo, anche grazie alla pubblicità fatta all’iniziativa sui websites degli amanti degli animali. Gli uomini vengono, da soli, lasciano due, tre pillole, qualcuno addirittura 10 e se ne vanno, non prima di aver visto Ingrid, che ha una gabbia tutta per sè.

E’ anche accaduta una cosa buffa. Una donna che ha voluto mantenere l’incognito si è presentata al centro con una provvista di Viagra del valore di qualche centinaio di dollari. Gli inservienti sono rimasti di stucco, così lei ha spiegato:”Mio marito ha probabilmente un’amante ed allora ho preferito dare tutte quelle pillolette blue a Ingrid, che ne ha certamente più bisogno di lui”.