Welcome Chinese Airport: un legame sempre più stretto tra Roma e la Cina

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Settembre 2019 13:02 | Ultimo aggiornamento: 23 Settembre 2019 13:12
Welcome Chinese Airport: un legame sempre più stretto unisce Roma e la Cina

Welcome Chinese Airport: un legame sempre più stretto tra Roma e la Cina

ROMA – Il rapporto tra la Cina e gli aeroporti di Roma diventa sempre più solido e stretto. Non è un caso che ormai da tempo la società che si occupa della gestione degli scali della Capitale, Aeroporti di Roma, abbia dato il la a una strategia di accoglienza pensata e sviluppata in maniera specifica per i passeggeri che provengono dal Paese di Mao. Per esempio, Fiumicino è stato tra i primi aeroporti del pianeta a poter vantare il titolo di Welcome Chinese Airport, e lo scorso anno ha raggiunto il livello Platinum in virtù delle molteplici iniziative che sono state dedicate ai passeggeri cinesi: in tutti i ristoranti e i bar dello scalo è stata messa a disposizione acqua calda gratuita, mentre le informazioni di servizio in lingua cinese oggi appaiono non solo sulla segnaletica di indirizzo e sui monitor dei voli, ma anche sul sito Internet dell’aeroporto, ovviamente anche nella sua versione mobile.

Una profonda connessione con la Cina

La serie di progetti destinati a catturare l’attenzione dei viaggiatori cinesi non si esaurisce qui: ecco, allora, una personal shopper offerta per rendere più semplici gli acquisto all’interno dello scalo, ma anche la presenza su Wechat. Quest’ultimo rappresenta il social network più importante della Cina, e viene utilizzato per promuovere l’eccellenza di Fiumicino. Sono previsti, inoltre, dei servizi specifici per coloro che partendo da Oriente viaggiano in Europa e scelgono come destinazione l’Italia. 

Le altre iniziative

Aeroporti di Roma nel mese di maggio del 2019 ha avviato a Shanghai il servizio miniprogram di nuova introduzione Click & Collect, grazie a cui è possibile prenotare i prodotti top in vendita presso il duty free Aelia approfittando di uno sconto del 10 per cento. I prodotti, poi, possono essere ritirati in partenza o in transito, e qui vengono pagati. I passeggeri cinesi a Fiumicino possono contare su un sito e un’app in lingua cinese che fungono da accompagnatori virtuali sin dal momento del check-in. Le attività commerciali situate all’interno dello scalo non hanno potuto fare a meno di adeguarsi, per esempio adottando Alipay, uno dei sistemi di pagamento più diffusi in Cina. Ma lo stesso discorso può essere esteso anche alla carta di credito UnionPay e a Wechat Pay.

Hainan Airlines dallo scorso 30 maggio prevede due voli alla settimana da Roma Fiumicino a Shenzhen: un collegamento diretto che rappresenta una novità autentica sia per la Capitale che per l’Italia. Lo stesso dicasi per i voli diretti operati tre volte alla settimana per Chengdu da Sichuan Airlines, che a sua volta segna una sorta di debutto: dallo scorso 22 giugno ha iniziato a servire Fiumicino. Pochi giorni prima, invece, era stato aperto da Air China il nuovo volo diretto tra Roma e Hangzhou, operato anche in questo caso per tre volte alla settimana. La notevole attenzione riservata ai flussi di viaggiatori tra l’Italia e la Cina, poi, è dimostrata dall’utilizzo di mezzi nuovi e all’avanguardia dal punto di vista tecnologico: è il caso dell’A350-1000 di Cathay Pacific, il primo 1000 utilizzato nel nostro Paese, e dell’Airbus A350/900, scelto da China Eastern e usato dallo scorso 31 marzo. 

Con l’arricchirsi di nuovi voli e opportunità di viaggio, gli aeroporti di Roma sono sempre più affollati e trovare un parcheggio vicino all’aeroporto è sempre più complicato, oltre che costoso. Il servizio Parkos – parcheggio aeroporto mette a confronto i fornitori di parking situati nei dintorni dello scalo di Fiumicino e consente di prenotare in anticipo un posto in cui lasciare la propria auto. Il confronto riguarda non solo i prezzi, ma tutti i servizi che possono essere messi a disposizione dalle aziende di parcheggio, come per esempio il trasferimento in bus navetta verso il terminal. Parkos è stato ideato da Peter Bosma e Arne Bos ed è già stato utilizzato da centinaia di migliaia di italiani. Perché perdere tempo cercando un parcheggio in aeroporto il giorno della partenza quando ci si può organizzare in anticipo con molta più calma risparmiando?