Belen e le altre “rifatte” saranno escluse dalla Rai. E’ giusto o sbagliato?

Pubblicato il 27 agosto 2012 11:19 | Ultimo aggiornamento: 27 agosto 2012 15:35

Belen sì, Belen no? E con lei sarebbero in bilico, alla Rai, tante altre belle e qualche volta anche brave attrici e conduttrici, ma non perché siano in discussione la loro capacità professionale o la loro forza di attirare audience.

No, semplicemente perché hanno seno o sedere o labbra rifatte o una combinazione delle tre fattispecie.
Sarebbe questa, a credere a un articolo di Oliviero Marchesi per il settimanale Di Più, la nuova crociata della nuova presidentessa della Rai Anna Maria Tarantola.
La copertina del settimanale, fondato e diretto da Sandro Mayer, è dominata da una foto di Belen Rodriguez (che si sarebbe rifatta seno e labbra) con il fidanzato Stefano De Martino in costume da bagno sul bagnasciuga e da questo titolo: “Il presidente della Tv scatena la guerra contro la chirurgia plastica e contro le stelle che si sono rifatte la faccia, il seno e il “lato B”. Belen e quelle come lei rischiano di essere cacciate dalla Rai“.
La rivista non precisa a quale segmento di attività artistica si applichi l‘editto Tarantola: solo alle conduttrici o anche alle attrici, cosa che può avere anche implicazioni poltiiche non marginali riguardando ad esempio una compagna doc come Sabrina Ferilli.
Difficile credere che quel poco che rimane per una sera di svago per milioni di pensionati, tormentati dalla crisi dell’età e ora anche da quella economica, il cui unico passatempo è guardare la tv, possa essere affidato alle scelte di una signora che non ha nessuna qualificazione se non che è loro coetanea, in tante cose è simile a loro tranne che nei soldi, perché lei viene dalla Banca d’Italia e la sera può uscire a cena e va anche in vacanza e può permettersi l’abbonamento a Sky e comprarsi anche un dvd al giorno.
Chiediamo ai lettori di Blitzquotidiano.  Belen e le altre che si sono rifatte saranno escluse dalla Rai. E’ giusto o sbagliato? 

[SURVEYS 14]