“A Napoli posso guidare a 140 all’ora senza essere multato”. La confessione del “re” Hamsik

Pubblicato il 12 Ottobre 2009 15:20 | Ultimo aggiornamento: 12 Ottobre 2009 15:36
Hamsik, Napoli, ha segnato un gran gol ad Amelia del Genoa

Marek Hamsik

Marek Hamsik sfreccia non solo sull’erba del San Paolo, ma anche sulle strade di Napoli. Il centrocampista slovacco ha infatti candidamente confessato che a Napoli potrebbe «guidare a 140 chilometri all’ora, tanto i vigili non mi puniscono perché mi riconoscono».

La rivelazione è arrivata a Bratislava, a margine del “promo action” del Red Bull Racing, team austriaco di Formula Uno. Hamsik ha fatto un giro di pista a bordo di un go kart, indossando il casco del pilota Sebastian Vettel.

«A Napoli – ha detto il calciatore partenopeo, una volta sceso dal mezzo – mi trattano come un re, nessuno mi farebbe la multa». Ma non è la prima volta che “Marekiaro” si lascia andare ad affermazioni autocelebrative per il suo rapporto coi napoletani. Alcuni mesi fa il giocatore raccontò infatti di aver subito a Napoli il furto dell’orologio, ma che l’oggetto gli fu restituito quando i ladri dopo che i ladri si resero conto che la vittima era un loro “idolo”.