Tottenham in finale di Champions, da 0-2 a 3-2: decisivo Lucas Moura al 95′

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 8 maggio 2019 23:00 | Ultimo aggiornamento: 9 maggio 2019 8:45
Tottenham in finale di Champions, da 0-2 a 3-2: decisivo Lucas Moura al 95'

Tottenham in finale di Champions, da 0-2 a 3-2: decisivo Lucas Moura al 95′. Foto EPA/OLAF KRAAK

AMSTERDAM – Semifinale di ritorno di Champions League, Ajax-Tottenham 2-3, gol: De Ligt al 4′, Ziyech al 35′, Lucas Moura al 54′, al 58′ e al 95′ (andata 1-0).

Come Liverpool-Barcellona, anche l’altra semifinale di Champions League ha avuto un epilogo tutt’altro che scontato. L’ha spuntata il Tottenham, anche lui in rimonta, all’ultimo secondo. Il Tottenham, come il Liverpool con Salah, non disponeva della sua stella più brillante, Harry Kane, ma stanotte è stato sostituito più che degnamente dal brasiliano Lucas Moura. E’ il trionfo del calcio inglese, la finalissima di Champions League sarà tra Tottenham e Liverpool e domani Chelsea e Arsenal potrebbero raggiungere la finale di Europa League. 

L’Ajax aveva vinto 1-0 a Londra e al 35′ del primo tempo era sopra di due gol, De Ligt di testa e Ziyech con un sinistro magico di prima intenzione, per un totale di 3-0. Insomma, la finale sembrava in cassaforte visto che gli olandesi giocavano anche in casa ma questa Champions League è la più imprevedibile di sempre e nulla è certo fino a quando non arriva il fischio finale dell’arbitro. 

Fino al 54′, tutto nella norma. L’Ajax stava dominando la partita ed aveva un vantaggio rassicurante di tre gol (uno dell’andata più i due del ritorno). Poi è entrato in gara Lucas Moura. Il calciatore brasiliano, arrivato al Tottenham per rilanciarsi dopo un’esperienza non esaltante con il Psg, ha iniziato il suo show personale riaprendo la partita in contropiede su assist di Dele Alli (altro calciatore che si rivelerà decisivo ai fini del risultato finale). 

Come avvenuto ieri con Wijnaldum, anche Lucas Moura ha segnato due gol nel giro di quattro minuti. Dopo aver riaperto il match, ha segnato anche la rete del 2-2 dopo un gol divorato da Llorente, che comunque ha giocato una grande partita come “uomo sponda”, su cross di Trippier. A quel punto, il Tottenham ha continuato ad attaccare ma si è esposto alle ripartenze dell’Ajax ed in una di queste, Ziyech ha colpito il palo al 78′. 

Il palo di Ziyech non deve ingannare, la parte finale della partita è stata dominata dal Tottenham. Gli inglesi, che già nel primo tempo avevano colpito un palo con Son, si riversano in avanti e colpiscono una traversa con un colpo di testa di Vertonghen all’86’. L’Ajax sembrava essersi salvato ma quando stava per assaporare la finalissima ci ha pensato Lucas Moura, su assist del solito Dele Alli, a battere Onana con il suo sinistro magico e a portare gli inglesi ad una meritata finale tutta inglese contro il Liverpool. 

Ajax-Tottenham 2-3, la cronaca della partita: Lucas Moura decisivo al 95′. 

Partenza veemente dell’Ajax. Gli olandesi sfiorano il gol al 3′, quanto Lloris devia in calcio d’angolo un tiro molto pericoloso di Tadic, e lo trovano al 4′, quando De Ligt segna di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo in favore dell’Ajax. Al 5′, Son si è liberato sulla fascia sinistra e ha calciato in porta. Il coreano ha colpito il palo a Onana battuto. Al 9′, Alli è stato servito da Eriksen e ha provato a battere Onana con un destro a giro che non ha trovato la porta dell’Ajax. 

Al 16′, è stato ammonito Sissoko per una brutta entrata in ritardo su Tagliafico. Ora il centrocampista del Tottenham dovrà limitare le sue entrate in tackle per evitare l’espulsione. Al 22′, Son è stato lanciato a rete da un tocco geniale di Alli. Il coreano aveva De Ligt alle sue spalle quindi deciso di calciare con la punta, Onana ha bloccato il tiro a terra. 

Al 31′, Tadic ha dribblato Alderweireld e ha fatto partire un sinistro rasoterra che è uscito di un soffio a Hugo Lloris battuto. Ajax vicino al raddoppio. Al 35′, Ziyech segna il gol del 2-0. Il “fromboliere” marocchino ha segnato con un sinistro di prima intenzione su assist di Tadic. Il primo tempo è terminato sul punteggio di Ajax-Tottenham 2-0. 

Al 53′, Dele Alli ha calciato a botta sicura, con il destro, su cross di Eriksen ma Onana gli ha negato la gioia del gol con una grande parata in calcio d’angolo. Sul corner seguente, Llorente ha colpito il pallone con la testa ma non ha inquadrato la porta dell’Ajax. 

Al 54′, Lucas Moura ha accorciato le distanze su assist di Dele Alli. L’ex calciatore del Psg ha finalizzato al meglio un contropiede avviato da Rose. Al 58′, il Tottenham segna la rete del 2-2 con Lucas Moura. Tutto è nato da un cross dalla destra di Trippier, Llorente ha fallito un gol da due passi calciando su Onana ma Lucas Moura si è fiondato sulla ribattuta e ha battuto il portiere dell’Ajax con un gran sinistro. 

Al 78′, Ziyech ha colpito il palo con il suo sinistro magico a Lloris battuto. Grande partita del marocchino. All’86’, Vertonghen ha colpito la traversa con un colpo di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo in favore degli inglesi. Poi ha raccolto la ribattuta del legno ma il suo tiro è stato salvato sulla linea. Al 95′, quando la partita sembrava finita, Lucas Moura ha segnato il gol della qualificazione con un sinistro di precisione chirurgica su assist di Dele Alli. Beffa atroce per L’Ajax, Tottenham in finale di Champions League. 

Ajax-Tottenham, le scelte di Ten Hag e Pochettino. 

Gara da dentro o fuori per Ajax e Tottenham, in palio la finalissima di Champions League contro il Liverpool. L’Ajax non abbandona il suo marchio di fabbrica, il 4-2-3-1. Tra i pali, è confermato Onana. Difesa a quattro con Mazraoui terzino destro, De Ligt e Blind come difensori centrali e  Tagliafico terzino sinistro. 

Due mediani a protezione della difesa, Schone e De Jong, e tre mezze punte, Ziyech, Van de Beek e Dolberg al posto dell’infortunato Neres. In attacco, l’unica punta scelta è Tadic. 

Il Tottenham risponde con un modulo tattico iper offensivo. 4-2-3-1 con Lloris confermato tra i pali davanti ad una difesa a quattro composta da Trippier, Vertonghen, Alderweireld e Rose. I due mediani a protezione della difesa del Tottenham sono Wanyama e Sissoko. 

Le tre mezze punte scelte da Pochettino sono Alli, Eriksen e Lucas Moura. In attacco, vista l’assenza per infortunio di Harry Kane, l’unica punta schierata è il coreano del sud Son. 

LE FORMAZIONI UFFICIALI di Ajax-Tottenham, semifinale di ritorno di Champions League.
Ajax (4-2-3-1): Onana; Mazraoui, De Ligt, Blind, Tagliafico; Schone, De Jong; Ziyech, Van de Beek, Dolberg; Tadic. Allenatore: ten Hag.

Tottenham (4-2-3-1): Lloris, Trippier, Vertonghen, Alderweireld, Rose; Wanyama, Sissoko; Alli, Eriksen, Lucas; Son. Allenatore: Pochettino.