Alex Pullin è morto in un incidente subacqueo: era campione del mondo di snowboard

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Luglio 2020 12:42 | Ultimo aggiornamento: 8 Luglio 2020 12:42
Alex Pullin morto in incidente subacqueo

Alex Pullin è morto in un incidente subacqueo: era campione del mondo di snowboard

Alex Pullin, campione del mondo di snowboard, è morto in un incidente di pesca subacquea in apnea nei pressi di Palm Beach, in Australia.

Alex Pullin aveva 32 anni ed era australiano. Campione del mondo di snowboard, è morto in un tragico incidente di pesca subacquea in apnea nei pressi di Palm Beach sulla Gold Coast nel Queensland.

Secondo quanto riferito da fonti locali Pullin sarebbe stato trovato privo di sensi sott’acqua da un subacqueo che stava facendo un’immersione.

Sarebbe stato portato a riva dai bagnini ma i paramedici, intervenuti nel tentativo di rianimarlo, non hanno potuto far nulla per salvargli la vita.

Aveva vinto i Campionati del mondo di snowboardcross a La Molina nel 2011 e a Stoneham nel 2013.

In occasione della cerimonia d’apertura dei Giochi olimpici invernali di Sochi nel 2014 era stato portabandiera.

Lo snowboarder australiano, soprannominato ‘Chumpy’, aveva preso parte anche alle Olimpiadi di Vancouver nel 2010 e PyeongChang nel 2018.

“Alex era un membro amato della nostra comunità e ci mancherà molto”, ha scritto Snow Australia nel dare la notizia del decesso. (fonte AGI)

Alex Pullin e i successi

Alex Pullin era nato il 20 settembre 1987.

Una carriera luminosa in cui era mancato solamente l’oro olimpico.

Nella sua carriera luccicano due medaglie d’oro conquistate nei Mondiali di snowboardcross, la prima nei campionati di La Molina del 2011, la seconda in quelli di Stoneham del 2013.

Ottenne anche un bronzo in Sierra Nevada nel 2017.

Non gli andò bene nelle Olimpiadi, nel 2014 fu eliminato ai quarti, mentre nel 2018 si classificò sesto dopo essere caduto negli ultimi metri della finalissima.