Alex Schwazer doping: qualcuno ha manomesso le provette del test? Giovedì la perizia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 8 Settembre 2019 15:22 | Ultimo aggiornamento: 8 Settembre 2019 15:22
Alex Schwazer doping: qualcuno ha manomesso le provette del test? Giovedì la perizia

Alex Schwazer (Ansa)

ROMA – Qualcuno ha manomesso le provette del test? Nel giorno del suo matrimonio, Alex Schwazer aspetta con fiducia novità sull’inchiesta che riguarda la sua annosa vicenda doping. Un’anticipazione dei risultati della perizia del Ris di Parma sul campione di urine, dalle quali risultava la positività del marciatore, pubblicata da Tuttosport farebbe infatti emergere che le provette sarebbero state manomesse. E quindi Schwazer sarebbe innocente. Uno spiraglio che arriva proprio in occasione delle nozze celebrate sabato a Vipiteno tra l’olimpionico e Kathrin Freund.

Interpellato dalla Rai a margine della cerimonia, l’avvocato Gerhard Brandstätter, legale del marciatore, conferma: “Il Reparto Investigazioni Scientifiche dei Carabinieri ha riscontrato nelle urine delle discordanze non compatibili con la fisiologia dell’atleta”.

La positività rilevata dal laboratorio di Colonia sull’urina prelevata a Schwazer il primo gennaio 2016 era stata motivata dall’accusa con la presenza di testosterone sintetico nel campione. La difesa di Schwazer sostiene che la catena di custodia si sia gravemente interrotta a Stoccarda perché Alex risultasse positivo; poi, nel laboratorio di Colonia quando sono state fatte sparire le tracce di Dna estraneo; poi, ancora, reimmettendo il Dna di Schwazer prima di consegnarla al Ris di Parma.

Giovedì prossimo, in Tribunale a Bolzano, ci sarà la presentazione ufficiale della perizia. L’altoatesino si era dichiarato più volte estraneo al doping dopo la positività confessata alla vigilia delle Olimpiadi di Londra 2012. (Fonte Tuttosport).