Alfredo Di Stefano è morto. Ex stella del Real Madrid

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Luglio 2014 17:28 | Ultimo aggiornamento: 7 Luglio 2014 17:39
Alfredo Di Stefano ai tempi del River Plate

Alfredo Di Stefano ai tempi del River Plate

ROMA – Alfredo Di Stefano è morto. La Saeta Rubia, “la stella bionda”, ex calciatore argentino e poi naturalizzato spagnolo è morto all’età di 88 anni compiuti solo venerdì.

Colpito da un infarto sabato 5 luglio Di Stafano era stato subito trasportato all’ospedale ‘Gregorio Maranon’ in condizioni molto gravi.

Di Stefano era stato colpito da un attacco cardiaco, di minore gravità, anche nel 2005.

L’AFS (Association of Football Statisticians’), lo ha incluso tra i 100 più grandi calciatori di sempre, al 22º posto, la rivista World Soccer lo ha inserito invece al sesto posto tra i calciatori più forti del XX secolo.

Presidente onorario del Real Madrid Di Stefano vinse due Palloni d’Oro e 22 titoli tra River, Millonarios, Real Madrid e Argentina.

Come allenatore nel 1980 alla guida del Valencia conquistò la Coppa delle Coppe, vincendo in finale ai rigori contro l’Arsenal.

Una carriera, quella da allenatore, divista tra Spagna (due volte sulla panchina del suo Real, poi Elche, Valencia, Rayo Vallecano, Castellon), Portogallo (Sporting Lisbona) e Argentina (Boca e River). In tutto Di Stefano conquista tre campionati (due in Argentina, uno in Spagna), una Supercoppa di Spagna e la Coppa delle Coppe con il Valencia.