Algeria in finale di Coppa d’Africa, festeggiamenti violenti in Francia e Londra: 300 fermati

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 15 Luglio 2019 9:23 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2019 9:24
algeria tifosi scontri

Algeria in finale di Coppa d’Africa, i festeggiamenti a Londra (foto da Twitter)

PARIGI – Sono 282 i tifosi algerini fermati dalla polizia francese in tutta la Francia durante gli scontri innescati dai festeggiamenti per la vittoria della nazionale algerina nella semifinale di Coppa d’Africa arrivata al 95′, grazie ad un gol di Mahrez, contro la Nigeria.

A Parigi, dove incidenti fra tifosi algerini e forze dell’ordine sono esplosi sugli Champs-Elysees, sono state fermate 50 persone. A Lione e Marsiglia molti scontri, in particolare nel Vecchio Porto marsigliese, dove c’era un divieto di accesso e dove la polizia ha fatto uso di gas lacrimogeni. Il ministro dell’Interno, Christophe Castaner, si è rallegrato – in un tweet – con “i poliziotti, gendarmi e pompieri mobilitati tutta la notte”.

Già nei giorni precedenti la festa dopo la vittoria nei quarti di finale contro la Costa D’Avorio, era diventata un susseguirsi di saccheggi, violenze e anarchia totale. Sugli Champs Elysees era comparsa addirittura una persona con una motosega. L’episodio più grave però era avvenuto a Montpellier dove un tifoso 21enne aveva perso il controllo della sua automobile, travolgendo e uccidendo una donna che stava camminando assieme ai due figli.

Episodi simili sono accaduti anche a Londra. Fuochi d’artificio, un bus “sequestrato”, vetrine di negozi in frantumi e anche una macchina della polizia danneggiata durante i festeggiamenti. (fonte AGI – DAILY MAIL)