F1, Alonso: “Guidare fino a 45 anni? Finché mi sentirò competitivo”

Pubblicato il 4 Aprile 2012 17:59 | Ultimo aggiornamento: 4 Aprile 2012 17:59

(La Presse)

Fernando Alonso, pilota della Ferrari, ha da qualche settimana aperto su Twitter il suo account ufficiale. Oggi, ad un tifoso che gli chiedeva fino a quando guiderà una macchina da competizione, ha così risposto: “Finchè mi sentirò competitivo e in grado di vincere ed aiutare la squadra. Spero che sia così per lungo tempo ancora…”.

Alonso ha cambiato idea dopo dieci anni su Twitter, Facebook e spiega il perché: “Negli ultimi mesi c’è stata una grande confusione, del tutto non necessaria, in merito a dove stavo, con chi e perchè. Tutti si sono sentiti liberi di parlarne, anche se non era vero, e ciò confondeva voi, i tifosi, quelli che seguono la mia carriera. Peraltro, credo che sia un modo divertente usare i social network. È il mio punto di vista, quello che vedo durante i miei viaggi e i miei allenamenti e chi lo trova interessante sarà in grado di leggerlo. È anche vero che Raquel del Rosario ha provato a lungo a convincermi a fare questo passo: lei sa quanto sia impegnativa e professionale la vita di un pilota e quando poco se ne conosce”.

Il campione del mondo infine dice cosa lo spinge a dare sempre il massimo: “Tutte le mattine mi sveglio con la motivazione e il desiderio di vincere. Sento la stessa cosa in tutti gli sport, le corse e i giochi che faccio. A cosa penso in pista? Dipende, di solito pensi alla curva successiva, a farla un pò più veloce che nel giro precedente. Però è vero che in qualche test o in qualche prova lunga pensi a quale giorno farò questa cosa o quell’altra, a che devo fare il visto sul passaporto per il prossimo viaggio…Cose anche molto normali”.