Alonso, Ferrari in crisi e Vettel vola. Cosa succede?

Pubblicato il 15 Ottobre 2012 9:22 | Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre 2012 9:23
Alonso, Gran Premio della Corea del Sud deludente per la sua Ferrari (Foto LaPresse)

ROMA – La Ferrari di Alonso è in crisi. Mancano quattro gare al termine del Mondiale di Formula Uno e il pilota spagnolo è stato superato in vetta alla classifica da Sebastian Vettel. Grazie al successo nel Gran Premio della Corea del Sud, il campione tedesco è ora a +6 sul ferrarista.

A Maranello sono molto preoccupati perchè sono due gare che la vettura di Alonso non risponde come dovrebbe. A Suzuka, nel corso del Gran Premio del Giappone Alonso è uscito di scena per un guasto tecnico dopo 53 giri e nella stessa giornata Vettel ha vinto la corsa.

Ieri la musica non è cambiata, Vettel ha trionfato sulla sua Red Bull e Alonso ha concluso solamente in quarta posizione. Inoltre sono due gare che la Ferrari di Felipe Massa realizza tempi migliori.

A Yeongam Alonso è finito sul podio e Massa si è classificato quarto ma in realtà il pilota brasiliano andava molto più forte ed è arrivato dietro allo spagnolo solo per ordini di scuderia.

”Sono felice della performance della vettura, un buon risultato per me e Felipe (Massa,ndr), ora serve un ultimo step per essere competitivi come la Red Bull”.

Il pilota della Ferrari, Fernando Alonso, era contrariato in volto sul podio del Gran Premio della Sud Corea che nonostante il terzo posto lo ha visto perdere  il comando del Mondiale piloti a vantaggio di Sebastian Vettel.

”Un buon risultato di squadra visto che abbiamo superato la McLaren al secondo posto del Mondiale costruttori”.

Questa la classifica del mondiali piloti dopo il Gp di Corea. 1) Sebastian Vettel (Red Bull) 215, 2) Fernando Alonso (Ferrari) 209, 3) Kimi Raikkonen (Lotus) 167, 4) Lewis Hamilton (McLaren) 153, 5) Mark Webber (Red Bull) 152, 6) Jenson Button (McLaren) 131,

7) Nico Rosberg (Mercedes) 93, 8) Romain Grosejan (Lotus) 88, 9) Felipe Massa (Ferrari) 81, 10) Sergio Perez (Sauber) 66, 11) Kamui Kobayashi (Sauber) 50, 12) Nico Hulkenberg (Force India) 45, 13) Paul Di Resta (Force India) 44, 14) Michael Schumacher (Mercedes) 43, 15) Pastor Maldonado (Williams) 33, 16) Bruno Senna (Williams) 25, 17) Jean Eric Vergne (Toro Rosso) 12, 18) Daniel Ricciardo (Toro Rosso) 9.

Classifica costruttori: Red Bull 367, Ferrari 290, McLaren 284, Lotus 255, Mercedes 136, Sauber 116, Force India 89, Williams 58, Toro Rosso 21.