Lorenzo Amoruso: “De Rossi e Borja Valero sono finiti. Fiorentina non prenderli”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Giugno 2019 15:52 | Ultimo aggiornamento: 24 Agosto 2019 9:51

Amoruso: “De Rossi e Borja Valero sono finiti. Fiorentina non prenderli”. Foto ANSA/ MAURIZIO DEGL’INNOCENTI

FIRENZE – L’ex calciatore della Fiorentina Lorenzo Amoruso boccia Daniele De Rossi e Borja Valero. Ecco le sue dichiarazioni nel corso di intervista a Radio Bruno Toscana: “Secondo me la Fiorentina non deve prendere né Daniele De Rossi, né Borja Valero. Secondo me sono dei calciatori finiti. A questo punto mi torno ad allenare anche io…”.

Rocco Commisso pianifica il calciomercato della Fiorentina.

Primo summit di mercato della nuova Fiorentina targata Rocco Commisso: il neo proprietario viola, arrivato in mattinata a Firenze con un volo privato da New York insieme alla moglie Catherine e al figlio Joseph, ha riunito nell’hotel dove alloggia, sul Lungarno della Zecca Vecchia, il proprio braccio destro Joe Barone, Antognoni, il ds Pradè e il tecnico Montella per la prima delle tante riunioni in programma in questo periodo di permanenza a Firenze.

Sul tavolo tanti argomenti, su tutti l’allestimento della squadra e la relativa campagna acquisti/cessioni. Fra gli appuntamenti che attendono Commisso fino alla fine della settimana anche quello che domani pomeriggio, in compagnia del sindaco Dario Nardella, lo vedrà Magnifico Messere della finale del calcio storico in programma in piazza Santa Croce fra i Bianchi di Santo Spirito e i Rossi di Santa Maria Novella.

Commisso vuole convincere Chiesa a restare.

“Ho visto la partita dell’Under 21, ha fatto un grandissimo gol, speriamo si qualifichi l’Italia. Se non ci sono cose che non so, Chiesa resterà alla Fiorentina. È cresciuto a Firenze, i suoi genitori vivono in questa città e gli costruirò una squadra forte, deve darmi un po’ di tempo”.

Così il neoproprietario e presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, a Sky parla del gioiello viola, appetito dai più grandi club, mentre non si sbilancia sul mercato: “Borja Valero? Non dico niente. Montella, Pradè e gli altri dirigenti si dedicheranno alla costruzione della squadra”, spiega l’italoamericano che anche sul ritorno di Batistuta nei quadri societari si mantiene abbottonato: “Per ora ancora niente, vedremo se andare avanti. Lo vogliamo nella nostra squadra, ma nelle condizioni giuste. L’ho incontrato a Firenze, è una bravissima persona e una vecchia gloria della Fiorentina” (fonte Ansa).