Andrea Barzagli, addio alla Juventus tra le lacrime. Sua maglia verrà esposta al Museum

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 maggio 2019 21:47 | Ultimo aggiornamento: 19 maggio 2019 21:47
Andrea Barzagli, addio alla Juventus tra le lacrime. Sua maglia verrà esposta al Museum

Andrea Barzagli, addio alla Juventus tra le lacrime. Sua maglia verrà esposta al Museum. Foto ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

TORINO – Andrea Barzagli ha detto addio alla Juventus giocando da titolare la partita contro l’Atalanta allo Stadium. “Solo due giocatori sono riusciti a conquistare otto scudetti consecutivi: Giorgio Chiellini e Andrea Barzagli, che oggi saluta la nostra casa”. Le parole del presidente della Juventus, Andrea Agnelli, hanno celebrato Andrea Barzagli all’ultima partita davanti al suo pubblico prima del ritiro. Tra le lacrime del difensore e i cori dei tifosi, Agnelli ha annunciato che la maglia di Barzagli farà mostra di sé nello Juventus Museum. “Grazie Andrea” ha concluso Agnelli prima di abbracciare un Barzagli evidentemente commosso, che ha ricevuto poi l’applauso sincero di tutto lo stadio.

Andrea Barzagli dice addio alla Juventus, anche Buffon allo Stadium per salutarlo. 

 Applausi scroscianti dell’Allianz Stadium per Gianluigi Buffon prima di Juve-Atalanta. L’ex portiere e capitano della Juventus, nell’ultima stagione con la maglia del Paris Saint Germain, è sceso sul terreno di gioco nel pre-partita, ultimo appuntamento casalingo per la squadra campione d’Italia. Dopo aver salutato la Curva Sud, Buffon ha ricevuto l’applauso di tutto lo stadio.

Ecco le dichiarazioni rilasciate da Buffon prima di Juventus-Atalanta. “Dopo un anno esatto, era il 19 maggio del 2018, sono tornato allo Juventus Stadium per salutare Barzaglione (Andrea Barzagli). L’ho fatto perché se lo merita e perché è un bravo ragazzo. Gli ho detto, le vere tragedie sono quando smetterò io e non quando smetterai te. Però ugualmente anche oggi è un giorno importante per te. Poi salutiamo anche il mister. E sono emozionato e sono felicissimo di essere qui in mezzo alla nostra gente. Mi sento ancora juventino. Un abbraccio a tutti”. 

5 x 1000