Andrea Rinaldi, funerale rinviato per pericolo assembramenti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Maggio 2020 13:33 | Ultimo aggiornamento: 13 Maggio 2020 13:33
Andrea Rinaldi, funerale rinviato per pericolo assembramenti

Andrea Rinaldi, funerale rinviato per pericolo assembramenti (foto Ansa)

COMO – Andrea Rinaldi è morto all’ospedale di Varese a 19 anni.

Il calciatore era ricoverato nella struttura ospedaliera da venerdì scorso in seguito ad un aneurisma cerebrale.

Il centrocampista era cresciuto nelle giovanili dell’Atalanta ma era stato ceduto due anni fa al Legnano.

Venerdì, Andrea Rinaldi era stato colpito da un aneurisma nella sua casa di Cermenate (Como).

Il suo procuratore Marco Montesarchio lo ha ricordato sui social con un post di cordoglio.

L’Atalanta ha ricordo Rinaldi con il seguente post.

Il Presidente Antonio Percassi e tutta la famiglia Atalanta, profondamente colpiti, partecipano commossi al dolore dei familiari e dell’A.C. Legnano per la scomparsa di Andrea Rinaldi”.

E’ quanto si legge nella nota di cordoglio dell’Atalanta per la scomparsa del diciannovenne, cresciuto nelle giovanili nerazzurre.

”Quel tuo sorriso gentile resterà sempre vivo nel cuore di chi ha avuto la fortuna di conoscerti”.

Il funerale di Andrea Rinaldi è stato rinviato per evitare assembramenti.

Il funerale di Andrea Rinaldi è stato rinviato per il pericolo di assembramenti.

Questa decisione è stata presa dal prefetto di Como che era preoccupato dell’eccessivo afflusso di persone per dare l’ultimo saluto al baby calciatore del Legnano.

Le esequie del calciatore di 19 anni morto per aneurisma cerebrale non verranno celebrate giovedì 14 maggio ma martedì 19 maggio.

La celebrazione sarà localizzata nello stadio di Cermenate.

L’impianto garantisce il rispetto del distanziamento sociale  (fonte ANSA).