Angelillo, è morto, “l’angelo dalla faccia” sporca dei record

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 gennaio 2018 7:50 | Ultimo aggiornamento: 7 gennaio 2018 7:50
ANGELILLO

Angelillo, è morto, “l’angelo dalla faccia” sporca dei record

SIENA – È morto in ospedale a Siena Antonio, Valentin Angelillo, ex attaccante di Inter, Roma e Milan, e primatista di reti segnate in un campionato di serie A a 18 squadre con 33 gol. Aveva 80 anni.

Il decesso è avvenuto venerdì scorso, 5 gennaio, ma la notizia era stata tenuta nascosta per volere della famiglia. L’ex fuoriclasse era arrivato al pronto soccorso del policlinico “Le Scotte” di Siena il 3 gennaio ed era rimasto ricoverato nella struttura.

Con l’Arezzo, la città toscana dove viveva, da allenatore ottiene i maggiori risultati e, dopo aver vinto una coppa Italia di C, porta gli amaranto in serie B e l’anno successivo la squadra lotta a lungo per passare in Serie A. Da Arezzo, quando ha chiuso anche come tecnico, Angelillo ha lavorato come osservatore per l’Inter.