Antonio Conte era d’accordo con il Milan. Giletti: “A maggio era deciso, poi…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Luglio 2014 16:21 | Ultimo aggiornamento: 17 Luglio 2014 16:21
Antonio Conte era d'accordo con il Milan. Giletti: "A maggio era deciso, poi..."

Antonio Conte era d’accordo con il Milan. Giletti: “A maggio era deciso, poi…” (Foto Ansa)

TORINO – Antonio Conte aveva un accordo col Milan. Tutto già definito, mancava solo il dettaglio della firma. La nuova indiscrezione arriva dal conduttore Rai Massimo Giletti che ne parla in modo diffuso in un’intervista a Rtl:

«Conte aveva un accordo con il Milan. Ho appreso la notizia prima degli altri perché ieri nel tardo pomeriggio ero con Buffon e l’ho appresa con lui. La reazione è stata di un grande dispiacere, di amarezza, ma quando un allenatore non firma un prolungamento dopo 3 anni di successi, sappiamo tutti che il 2015 sarebbe stata la fine tra i rapporti di Juve e Conte, vuol dire che qualcosa si era incrinato. Non penso di svelare niente di segreto, ma Conte aveva in mano un accordo col Milan e questo in casa Juve non è piaciuto e credo abbia portato a una situazione più complessa».

L’accordo sarebbe stato raggiunto a maggio, nel periodo in cui la Juve stava vincendo il terzo scudetto di fila. Ma anche il periodo del “ristorante a 10 euro” e dei tanti botta e risposta col presidente Andrea Agnelli.

All’ultimo, spiega Giletti, la Juventus bloccò l’operazione. Senza però risolvere il problema del contratto. E oggi, Conte, ha lasciato la Juve. Anche se nel frattempo la panchina del Milan è stata occupata da Filippo Inzaghi.