Antonio Conte, la lettera di minacce è partita da Firenze

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Novembre 2019 15:00 | Ultimo aggiornamento: 21 Novembre 2019 15:04
Antonio Conte lettera di minacce partita da Firenze

Antonio Conte nella foto Ansa

MILANO – Una busta contenente un proiettile e una lettera con minacce aperte alla sua persona e alla sua famiglia è stata fatta recapitare ad Antonio Conte nella sede dell’Inter. Come scrive Il Corriere dello Sport citando il Corriere della Sera, la lettera, recapitata il 14 novembre nella sede della società nerazzurra a Milano, porta un timbro postale di Firenze. Rimane però ancora molto da indagare perché, ovviamente, non è detto che l’autore sia del capoluogo toscano. Intanto Conte ha deciso di presentare querela.

Il contenuto della lettera di minacce. Nella lettera, scritta in stampatello con inchiostro nero, si fa esplicito riferimento all’allenatore e alla famiglia, rivolgendosi alla figlia e ai genitori con i rispettivi nomi e cognomi. Come scrive Il Corriere dello Sport, dallo stile di scrittura (forbito e con punteggiatura corretta), si pensa a qualcuno con un grado di istruzione medio-alto. Anzi, pù di uno. Le minacce sono al plurale: “Sappiamo dove vivi…”. 

Chi è stato? Le indagini sono in corso ma non è ancora stato individuato il colpevole (o i colpevoli…). Secondo le autorità potrebbe trattarsi di un tifoso dell’Inter che non ha accettato il passato da bandiera della Juventus di Antonio Conte. Meno probabile invece che sia stato un tifoso di un’altra squadra. In ogni caso, siamo ancora nel campo delle ipotesi.