Arabia Saudita: calciatore arrestato perchè ha troppi tatuaggi

Pubblicato il 10 Ottobre 2011 20:00 | Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre 2011 20:01

Juan Pablo Pino (Foto LaPresse)

ARABIA SAUDITA – Il calciatore colombiano Juan Pablo Pino, 24 anni, in forza al Nasr, squadra del campionato dell’Arabia Saudita, è stato arrestato perchè ha troppi tatuaggi.  Pablo Pino stava andando in giro con una t-shirt in uno dei numerosi centri commerciali della capitale saudita, insieme alla moglie incinta quando è stato fermato ed arrestato.

Un arresto in realtà non a sorpresa in quanto la commissione araba aveva già ammonito i pluritatuati calciatori. “I tatuaggi hanno effetti negativi sulla gioventù saudita. Comunichiamo alle società che devono avvertire tutti i giocatori stranieri con tatuaggi affinché li coprano prima di scendere in campo o di girare per le strade. Con magliette a maniche lunghe e pantaloni altrettanto lunghi, qualora detti tatuaggi fossero sulle gambe”.

Pensate cosa succederebbe se calciatori “nostrani” come Ibrahimovic, Lavezzi, Materazzi, Mexes e tanti altri, decidessero di andare a chiudere la loro carriera nel campionato arabo.