Arda Turan condannato a 2 anni e 8 mesi: picchiò un cantante in un night

di alberto francavilla
Pubblicato il 11 Settembre 2019 11:24 | Ultimo aggiornamento: 11 Settembre 2019 11:24
Arda Turan, calciatore turco condannato a 2 anni e 8 mesi: picchiò un cantante in un night

Arda Turan in una foto d’archivio Ansa

ROMA – Il turco Arda Turan, ex calciatore di Barcellona e Atletico Madrid, attualmente in forza al Basaksehir di Istanbul, è stato condannato a 2 anni 8 mesi e 15 giorni di prigione per detenzione illegale d’arma da fuoco e per aver sparato con l’intento di intimidire e provocare panico. Turan è stato invece assolto dall’accusa di molestie sessuali.

Lo riferiscono i giornali turchi, secondo cui la pena è stata al momento sospesa. Il caso risale allo scorso ottobre, quando il giocatore fu coinvolto in una rissa in un night club della metropoli sul Bosforo con il cantante Berkay Sahin per alcuni apprezzamenti indesiderati alla moglie di quest’ultimo, Ozlem.

Il musicista aveva riportato la rottura del setto nasale e Turan lo aveva seguito fino in ospedale, dove aveva esploso alcuni colpi di pistola, che secondo la difesa del calciatore erano però partiti accidentalmente.

Turan, malgrado a casa lo stesse aspettando la moglie incinta di 8 mesi, nel night club, infatti, avrebbe infastidito la moglie del cantante, Ozlem Ada Sahim. Il cantante allora gli avrebbe chiesto di piantarla. E alla fine la discussione si è trasformata in rissa.  E Berkay è finito in ospedale con il naso rotto.

Per l’ex capitano della nazionale turca si tratta dell’ultimo episodio negativo, dopo essere stato coinvolto negli ultimi anni in un’aggressione verbale con minacce a un giornalista e aver ricevuto una maxi-squalifica di 16 giornate in Turchia per aver spintonato un guardalinee e ingiuriato un arbitro. (Fonte Ansa).