Argentina, Maradona dal “compagno” Chavez: slitta la firma del contratto da ct

Pubblicato il 20 luglio 2010 1:26 | Ultimo aggiornamento: 20 luglio 2010 1:32

Sorpresa a Buenos Aires: Diego Armando Maradona potrebbe nelle prossime ore partire per il Venezuela, rinviando così un incontro previsto questa settimana con la Federcalcio argentina (Afa), che qualche giorno fa ha fatto sapere di essere pronta rinnovare per altri quattro anni il contratto all’allenatore della Seleccion.

Ad annunciare, a sorpresa, il viaggio a Caracas di Maradona è stato il presidente venezuelano Hugo Chavez, vecchio amico di Diego. “‘Mi ha telefonato e mi ha detto che vuole venire da queste parti”, ha annunciato il leader venezuelano, aggiungendo che durante la visita, il ‘pibe de oro’ darà lezioni di calcio a gruppi di bambini venezuelani.

L’annuncio di Chavez ha subito fatto il giro dei siti web e delle tv argentini, visto che per questa settimana era in programma il colloquio tra Maradona e il presidente della Afa, Julio Grondona: il quale ha evidentemente deciso di non prendersela per il viaggio “venezuelano” di Diego: ”Il colloquio doveva aver luogo domani, o mercoledì: vorrà dire che lo faremo giovedì”.

Grondona ha precisato che la stessa Afa è disposta a ”rinunciare a tutto” nelle trattative con il ct: a rimangiarsi quindi le richieste che a quanto pare erano state fatte negli scorsi giorni, tra cui quella di cacciare i principali collaboratori tecnici di Maradona. Il rinnovo di Diego ct per altri quattro anni sarebbe quindi già deciso, compreso il compenso, e cioè 1,2 milioni di dollari l’anno.