Arrigo Sacchi elogia Mancini: “La sua Italia un esempio per tutta la Serie A”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Novembre 2019 10:13 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2019 10:13
Arrigo Sacchi, Ansa

Arrigo Sacchi (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Arrigo Sacchi, dalle pagine della Gazzetta dello Sport, tesse le lodi dell’Italia targata Roberto Mancini dopo la  convincente vittoria degli Azzurri contro la Bosnia.

“Gli Azzurri vincono, convincono e divertono – dice Arrigo Sacchi – escono tra gli applausi del pubblico bosniaco ammirato dalla padronanza, dalla bellezza e dalla qualità del gioco espresso dalla nostra squadra. Mancini aveva ereditato una Nazionale che dopo tantissimi anni non si era qualificata per il Mondiale e per di più con un campionato di Serie A stracolmo di calciatori stranieri: il pessimismo dilagava. Il lavoro compiuto da Roberto e dai suoi ragazzi era difficilmente immaginabile: oggi gli azzurri sono gli apripista verso il futuro, un esempio positivo, coraggioso e di merito per il nostro campionato”.

“Mancio – continua Arrigo Sacchi dalle pagine della Gazzetta dello Sport – è l’ideatore, le sue scelte sono ricche di competenze e ottimismo, rifuggono da un football difensivo, tattico, costipato e noioso. Gli azzurri lo seguono con entusiasmo e generosità diventando ogni giorno più bravi e convincenti. Nella partita con i bosniaci si è visto il pressing come pochissime squadre nel campionato italiano praticano: un esempio di aggressività, convinzione e tempistiche corrette”.

Fonte: La Gazzetta dello Sport.