Arsenal, Bendtner furioso: “Non sono uno psicopatico”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 marzo 2014 19:27 | Ultimo aggiornamento: 4 marzo 2014 19:30
Il 'bad boy' Bendtner ai tempi della Juve (LaPresse)

Il ‘bad boy’ Bendtner ai tempi della Juve (LaPresse)

LONDRA, INGHILTERRA  – Addio Arsenal ma, prima dei titoli di coda, Nicklas Bendtner scaccia l’immagine del ‘bad boy’.

Il centravanti danese, con una parentesi trascurabile con la maglia della Juventus, ha confermato che a fine stagione lascerà i ‘Gunners’. In scadenza di contratto, non è mai entrato nelle grazie di Arsene Wenger, che continua ad utilizzarlo col contagocce nonostante la penuria di attaccanti in rosa.

“Come tutti vorrei giocare di più. Ma spetta al tecnico fare la formazione”, spiega Bendtner che però dice di non riconoscersi nella sua immagine pubblica (che lui stesso ha contribuito a colorare con numerosi comportamenti sopra le righe).

La gente pensa che io sia uno psicopatico. L’immagine che hanno di me è di uno che passa il tempo a fare festa, come se non m’importasse nulla del calcio. E questo è così lontano dalla realtà…”, ha dichiarato l’attaccante danese, in un’intervista esclusiva al quotidiano danese Jyllands-Posten. .