Arsenal-Milan in diretta tv su Sky Calcio e Mediaset Premium

Pubblicato il 6 Marzo 2012 10:02 | Ultimo aggiornamento: 6 Marzo 2012 10:02

LONDRA, EMIRATES STADIUM –  Arsenal-Milan, ritorno degli ottavi di finale di Champions League, verrà trasmessa in diretta tv da Sky Calcio e da Mediaset Premium e sarà visibile solamente per gli abbonati ai pacchetti televisivi di queste due aziende.

Le formazioni di Arsenal-Milan, ritorno degli ottavi di finale di Champions  League, in programma  all’Emirates stadium di Londra alle 20.45:     ARSENAL (4-2-3-1): 13 Szczesney, 3 Sagna, 5 Vermaelen, 6 Koscielny, 28 Gibbs, 7 Rosicky, 17 Song, 14 Walcott, 27  Gervinho, 15 Oxlade-Chamberlain, 10 Van Persie (21 Fabianski, 9 Park, 20 Djourou, 25 Jenkinson, 29 Chamakh, 49 Ignasi Miquel, 56 Yennaris). All. Arsene Wenger.

 

MILAN (4-3-1-2): 32 Abbiati, 20 Abate, 5 Mexes, 33 Thiago Silva, 77 Antonini, 22 Nocerino, 4 Van Bommel, 15 Mesbah, 28 Emanuelson, 70 Robinho, 11 Ibrahimovic. (1 Amelia, 25 Bonera, 19 Zambrotta 18 Aquilani, 54 Calvano, 56 Ganz, 92 El Shaarawy). All.: Allegri.     Arbitro: Damir Skomina (Slo)    Quote Snai: vittoria Arsenal 2,10; pareggio 3,60; vittoria Milan 3,10.

 

Nei due precedenti tra Arsenal e Milan a Londra e’ sempre finita 0-0: la prima volta nel 1994 nella finale di supercoppa europea, la seconda nel 2007/08 in Champions League. L’Arsenal ospita per la 15 volta un’avversaria italiana in gare ufficiali e finora ha un bilancio – a proprio favore – di 8 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte. L’ultimo gol casalingo ufficiale subito dall’Arsenal contro club italiani risale al 17 settembre 2003 quando, in Champions League, l’Inter si impose a Londra per 3-0.

La terza rete nerazzurra venne realizzata da Oba Oba Martins al 41′: da allora sono trascorsi i restanti 49′ di quel match, piu’ le intere gare di Champions League contro Juventus (vittoria per 2-0, nell’edizione 2005/06), Milan (0-0, nell’edizione 2007/08), Roma (successo per 1-0, nell’edizione 2008/09) ed Udinese (vittoria per 1-0 nell’edizione 2011/12), per un totale di 409′ di inviolabilita’ casalinga. L’Arsenal ha perduto solo una delle ultime 42 euro-gare interne disputate: e’ accaduto il 5 maggio 2009 quando, in Champions League, venne superato 1-3 dal Manchester United. Nelle altre 41 gare prese in esame lo score interno dei ”gunners” e’ di 31 vittorie e 10 pareggi. Nelle ultime 14 gare interne disputate in Europa dall’Arsenal, il bilancio dei londinesi e’ di 12 vittorie e 2 pareggi.

 

Il Milan e’ alla 17/a trasferta ufficiale in Inghilterra e finora ha uno score decisamente sfavorevole: 1 vittoria (1-0 contro il Manchester United, nella Champions League 2004/05), 6 pareggi e 9 sconfitte L’ultimo gol segnato dal Milan in Inghilterra in Champions League risale al 24 aprile 2007 quando fu sconfitto per 2-3 in casa del Manchester United.

 

L’autore del secondo gol rossonero fu Kaka’ al 37′: da allora si contano i restanti 53′ di quel match, piu’ le intere partite in casa di Arsenal (0-0 nell’edizione 2007/08), Manchester United (k.o. per 0-4 nell’edizione 2009/10) e Tottenham (0-0 nell’edizione 2010/11), per un totale di 323′ di digiuno esterno nella manifestazione.

 

Alessandro Nesta, se dovesse scendere in campo, festeggerebbe la 100/a presenza della propria carriera in Champions League, inclusi i turni preliminari. Le attuali 99 presenze sono state collezionate con le maglie di Lazio e Milan. Il debutto di Nesta nella competizione risale al 14 settembre 1999: Bayer Leverkusen-Lazio 1-1.

 

Arbitra lo sloveno Skomina, che dirige per la seconda volta in gare ufficiali l’Arsenal: nella Champions League in corso vittoria inglese per 1-0 in casa dell’Olympique Marsiglia lo scorso 19 ottobre. Il fischietto sloveno arbitra per la 3/a volta il Milan e finora il club rossonero ha sempre vinto, per altro in entrambi i casi in trasferta: nella coppa Uefa 2008/09 1-0 sul campo dello Zurigo e nella Champions League 2010/11 2-0 in casa dell’Auxerre. Skomina e’ alla 9/a direzione in gare ufficiali con club inglesi, che hanno uno score – sfavorevole – di 2 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte. Il fischietto sloveno, comprendendo i precedenti con il Milan, e’ alla 10/a direzione ufficiale con club italiani che finora hanno uno score – a proprio favore – di 5 successi, 1 pareggio e 3 sconfitte. (A cura di Football Data).