Brutto Napoli a Londra, Arsenal vince 2-0: ora serve impresa al San Paolo

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 11 aprile 2019 22:23 | Ultimo aggiornamento: 11 aprile 2019 22:56
Arsenal-Napoli 2-0, Ramsey e Torreira firmano l'allungo

Arsenal-Napoli, Torreira dedica il gol ad un suo amico scomparso di recente in un incidente stradale. Foto EPA/NEIL HALL

LONDRA – Andata dei quarti di finale di Europa League, Arsenal-Napoli 2-0, gol: Ramsey al 13′ e Torreira al 25′.

Ramsey e Torreira stendono il Napoli, ora servirà una impresa al San Paolo. 

Un brutto Napoli è andato ko per 2-0 a Londra. La squadra di Carlo Ancelotti ha avuto un approccio pessimo alla partita e l’Arsenal ne ha approfittato. Al 13′ Ramsey, futuro calciatore della Juventus, ha sbloccato la partita dopo uno svarione difensivo di Mario Rui. Al 25′, Torreira ha rubato palla a Fabian Ruiz e ha chiuso i giochi anche grazie ad una deviazione di Koulibaly. Meret ha evitato al Napoli un passivo maggiore. Il Napoli non ha giocato bene ma ha avuto comunque due occasioni da gol clamorose. A fine primo tempo, Insigne ha sparato alle stelle dal dischetto del rigore su cross di Callejon, nella ripresa, Zielinski si è mangiato un gol a porta vuota su cross di Insigne. Un gol avrebbe reso meno complicata la gara di ritorno, adesso servirà una rimonta miracolosa al San Paolo per volare alle semifinali di Europa League. 

Arsenal-Napoli 2-0, la cronaca della partita: gol di Ramsey e Torreira. 

Al 10′, grande occasione da gol per il Napoli. Zielinski ha crossato dalla sinistra e Lorenzo Insigne è stato anticipato di un soffio. Sul successivo calcio d’angolo, Koulibaly ha saltato di testa ma non ha trovato lo specchio della porta difesa da Cech. Al 13′, l’Arsenal è passato in vantaggio con Ramsey, futuro calciatore della Juventus. Il centrocampista gallese ha finalizzato al meglio un’azione partita da uno svarione difensivo di Mario Rui.

Al 25′, l’Arsenal ha raddoppiato con Torreira. L’ex centrocampista della Sampdoria ha rubato palla a Fabian Ruiz, lo ha evitato con un dribbling e ha battuto Meret grazie alla deviazione di Koulibaly. Torreira ha dedicato il gol ad un suo amico, conosciuto ai tempi della Sampdoria, scomparso di recente. Al 44′, a fine primo tempo, Callejon ha servito un assist d’oro ma Lorenzo Insigne ha sparato alle stelle a pochi passi da Cech. Il primo tempo è terminato sul risultato di Arsenal-Napoli 2-0. 

Al 51′, Lorenzo Insigne aveva segnato su passaggio di Mario Rui ma il gol è stato annullato perché l’attaccante azzurro si trovava in fuorigioco. Al 61′, Zielinski ha messo in difficoltà l’Arsenal con un tiro cross che è stato deviato in calcio d’angolo all’ultimo istante da Monreal. Al 71′, Zielinski si è divorato un gol a porta vuota su un cross di Insigne. Ci è arrivato in ritardo e non è riuscito a segnare. La partita è finita con il successo per 2-0 dell’Arsenal sul Napoli. 

Arsenal-Napoli. Le scelte di Carlo Ancelotti.

Il Napoli è chiamato alla partita più importante della stagione. Carlo Ancelotti ha deciso di schierare la sua squadra con il 4-4-2. L’ex tecnico del Milan ha deciso di puntare sul giovane Alex Meret tra i pali. Davanti a lui difesa a quattro rodatissima con Hysaj terzino destro, Mario Rui terzino sinistro e Koulibaly con Maksimovic al centro della difesa.

Anche a centrocampo, Ancelotti ha deciso di schierare i titolarissimi senza puntare su sorprese. Callejon e Zielinski giocheranno sulle corsie esterne, Allan sarà il mediano a protezione della difesa e Fabian Ruiz agirà sulla trequarti campo.

In attacco è stato “bocciato” Milik, il polacco partirà dalla panchina. Carlo Ancelotti ha preferito puntare su un attacco di movimento con Dries Mertens e Lorenzo Insigne nel ruolo di falso nove. Per l’attaccante campano è una opportunità molto importante dopo le polemiche degli ultimi giorni per una presunta volontà di Lorenzinho di lasciare la squadra al termine della stagione. 

FORMAZIONI UFFICIALI di Arsenal-Napoli. 
ARSENAL (3-4-1-2): Cech; Papastathopoulos, Koscielny, Monreal; Maitland-Niles, Lucas Torreira, Ramsey, Kolasinac; Özil; Lacazette, Aubameyang. All. Emery.

NAPOLI (4-4-2): Meret; Hysaj, Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Insigne, Mertens. All. Ancelotti.