Arsène Wenger nuovo allenatore del Bayern a 70 anni, annuncio nelle prossime ore

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Novembre 2019 23:59 | Ultimo aggiornamento: 6 Novembre 2019 23:36
Arsène Wenger allenatore Bayern Monaco a 70 anni

Arsène Wenger nella foto Ansa

MONACO DI BAVIERA (GERMANIA) – Scelta clamorosa del Bayern Monaco. Il club tedesco starebbe per affidare la panchina ad Arsène Wenger, tecnico leggendario che ha scritto pagine indelebili nella storia dell’Arsenal. Arsène Wenger potrebbe così rimettersi in gioco a 70 anni. Riportiamo di seguito, i tanti successi ottenuti da Wenger nel corso della sua prestigiosa carriera. 

Dal 1º ottobre 1996 al 30 giugno 2018 è stato l’allenatore dell’Arsenal, di cui è il tecnico più longevo e vincente di tutti i tempi.   È uno dei tre allenatori non britannici, insieme all’italiano Carlo Ancelotti e allo spagnolo Josep Guardiola, ad aver centrato il double, ovvero ad aver vinto la Premier League e la FA Cup nella medesima stagione sportiva (1997-1998 e 2001-2002), nonché l’allenatore ad aver conquistato più volte la FA Cup (7).

Nell’annata 2003-2004 è diventato il primo e, ad oggi, unico tecnico nella storia del campionato inglese a concludere il torneo senza perdere neanche una partita. In totale, nelle ventidue stagioni alla guida dell’Arsenal ha vinto tre Premier League, sette FA Cup ed altrettanti Community Shield.

Wenger ha la fama di essere un grande scopritore di talenti e di saper valorizzare i calciatori al massimo; nel 1988, ad esempio, portò al Monaco l’attaccante liberiano George Weah, che nel 1995 vinse il FIFA World Player of the Year ed il Pallone d’Oro.

Durante la sua carriera all’Arsenal, ha messo sotto contratto calciatori giovani e relativamente sconosciuti, tra cui Patrick Vieira, Cesc Fàbregas, Kolo Touré, Robin van Persie ed Emmanuel Eboué, trasformandoli tutti in atleti di caratura mondiale. In particolare la difesa, che nella stagione 2005-2006 stabilì un nuovo record di imbattibilità nella fase finale della Champions League (10 partite su 13 senza subire gol),  era costata in tutto solo cinque milioni di euro.

A titolo statistico, Wenger è l’unico allenatore della storia ad aver perso le finali delle tre maggiori competizioni UEFA per club: la Coppa delle Coppe (stagione 1991-1992, con il Monaco), la Coppa UEFA (stagione 1999-2000, con l’Arsenal) e la Champions League (stagione 2005-2006, con l’Arsenal) (fonte Wikipedia).