Ashley Cole. Aggredito in casa, legato alla sedia e derubato: notte da incubo per l’ex romanista

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 1 Aprile 2020 13:34 | Ultimo aggiornamento: 1 Aprile 2020 13:34
Ashley Cole. Aggredito in casa, legato alla sedia e derubato: notte da incubo per l'ex romanista

Ashley Cole. Aggredito in casa, legato alla sedia e derubato: notte da incubo per l’ex romanista (foto Ansa)

LONDRA (INGHILTERRA) – “Restate in casa”. L’ex calciatore della Roma Ashley Cole ha obbedito a questa norma di sicurezza anti coronavirus ma è stato rapinato senza pietà.

Con tutti in casa, 24h su 24, sono settimane di magra per i ladri di tutto il mondo così alcuni di loro hanno deciso di rapinare abitazioni nonostante la presenza fisica dei proprietari.

Certo deve “valerne la pena”, non parliamo di casa di comuni mortali ma di ville di attori o di campioni dello sport.

L’ultimo malcapitato è stato Cole, vecchia gloria di Chelsea e Arsenal con un passato in Italia tra le fila della Roma.

Dopo l’esperienza americana tra le fila dei Los Angeles Galaxy, stessa società dove hanno giocato anche Beckham e Ibrahimovic, Cole ha deciso di tornare in Inghilterra per dedicarsi alla carriera di dirigente.

In questo momento, Cole lavora per le giovanili del Chelsea e fa l’opinionista calcistico in televisione. 

Secondo quanto riportato dal Sun, dei ladri specializzati nei furti delle ville dei vip, avrebbero studiato a lungo le sue abitudini fino a colpire la sua abitazione poche ore fa. 

Cole vive in una lussuosa villa a Fetcham, un villaggio suburbano nel Surrey a pochi chilometri da Londra. 

I ladri avrebbero fatto irruzione nella sua casa dalla porta sul retro, avrebbero aggredito Cole, lo avrebbero legato alla sedia e avrebbero portato via una refurtiva di alto valore economico. 

Per fortuna Cole non ha rimediato gravi danni dal punto di vista fisico ma è fortemente turbato dal punto di vista psicologico.